Virus Influenzale? Schivalo Così!

Virus Influenzale

In Questa guida ti spiego come prevenire e combattere il virus influenzale.

Periodicamente salta fuori un nuovo virus influenzale quindi è arrivata l’ora di potenziare le tue difese immunitarie e di mantenerle alte.

Se sai cosa fare riuscirai senza dubbio a mantenere il tuo stato di salute al top e in particolare le tue difese immunitarie saranno pronte a respingere o a “filtrare” qualsiasi agente patogeno compreso il virus influenzale di turno.

Ecco l’aiuto per questo mese: alghe e spezie, indispensabili per potenziare le difese, insieme alla pasta di farro e a ricche macedonie.

 

  • Evitando, ovviamente, carni suine e troppi latticini.

 

Il clima di questo mese mette a dura prova l’organismo, abbassando la reattività delle difese immunitarie. Complice, spesso, una cattiva alimentazione, il corpo è ora più vulnerabile all’attacco del Virus Influenzale di turno e prenderselo è un rischio da non sottovalutare.

Febbre, tosse e raffreddore, adesso, si possono prevenire, ma, attenzione perché spesso si commette l’errore di attribuire al superlavoro o allo stress quei malesseri che invece annunciano la malattia … la stanchezza, il mal di testa, i dolori ai muscoli, gli occhi stanchi, il torpore fisico e mentale non dovrebbero essere dati per scontati!

La medicina tradizionale, come sappiamo, ci offre un ampio ventaglio d’interventi: vaccini, antibiotici, sulfamidici (sono una classe di farmaci di tipo sintetico con azione antibatterica) e a volte anche il cortisone.

Rimedi efficaci che svolgono il loro compito in breve tempo, però hanno lo svantaggio di sovraccaricare il fegato, rendendo più lenta e difficile la convalescenza.

Eccezionale, invece, la medicina dolce, riesce a prevenire o affrontare la malattia con risultati altrettanto validi, favorendo una ripresa rapida e senza conseguenze.

 

Previeni  Il Virus Influenzale
Con Una Buona Alimentazione

Virus Influenzale

La prevenzione inizia dalla dieta. Una sana alimentazione costituisce l’elemento cardine affinché tu possa affrontare il freddo nelle migliori condizioni.

Per questo la dieta sarà leggera, nutriente, ricca di frutta di stagione (ottime le macedonie con tanto succo di limone e arance, mele e kiwi) e di verdure, integrate con aromi di salvia, basilico, origano, zenzero e timo, e con la giusta associazione di cibi, in modo da non affaticare la digestione.

È consigliabile invece di evitare le carni suine, gli eccessi di latticini, di zucchero bianco (per dolcificare, usa miele di eucalipto, d’arancio, di acacia, di castagno), di sale e di cibi trattati.

Un aiuto in più contro il Virus Influenzale viene anche da cibi macrobiotici, come le alghe, il gomasio, la pasta di farro, il grano kamut, la soia.

Anche una tisana di salvia officinale (un cucchiaio di erba per tazza), una volta al giorno è un’ottima prevenzione.

 

Una Barriera Contro
Il Virus Influenzale

Virus Influenzale

Ecco un prontuario di erbe da tenere in casa, per prevenire l’influenza o intervenire ai primi sintomi.

Per tutto l’inverno, prendi l’Uncaria in capsule o gli oligoelementi, a tua scelta: rinforzano le difese.

Ai primi sintomi, la tisana blocca-infezioni è quello che ci vuole. Una volta la settimana, prendi il decotto di cannella, potente antinfettivo che completa l’azione dei rimedi di base.

 

La Tisana Blocca Infezioni

Virus Influenzale

Un buon rimedio per prevenire le malattie da raffreddamento, oppure quando già avvertiamo i primi sintomi è la “Tisana dell’inverno”.

 

Adesso recati dal tuo Erborista di fiducia e fatti miscelare queste erbe:

  • Echinacea (30 grammi)
  • Sambuco (30 grammi)
  • Tiglio (30 grammi)
  • Menta piperita (10 grammi)

 

Preparazione:

Immergi per 15 minuti un cucchiaio del mix in una tazza e mezza d’acqua calda.

Bevine 4 tazze lontano dai pasti durante la giornata.

 

Uncaria Rinforzante

Virus Influenzale

Le piante dall’azione antibatterica sono adatte soprattutto in questo periodo per rafforzare le difese immunitarie.

Eccezionale a questo scopo l’Uncaria. Questa magnifica pianta regola la reattività del sistema immunitario. È antinfiammatoria, antireumatica, antivirale, antibatterica, immunostimolante. L’Uncaria è indicata per prevenire influenza, raffreddore, tendenza alle infezioni.

 

Come puoi fare:

Puoi prendere 3 capsule, tre volte al giorno per almeno tre mesi.

 

Magica La Cannella
Espelle Freddo E Umidità

Virus Influenzale

Per la farmacopea cinese le malattie febbrili si prevengono con l’ausilio delle spezie. La più indicata è la Magica Cannella, che espelle il freddo e l’umidità penetrati all’interno del nostro corpo.

 

Come puoi fare:

Usala in decotto mettendo a bollire un cm di corteccia, in una tazza di acqua.

In alternativa puoi diluire una goccia di olio essenziale (preventivamente sciolta in un cucchiaino di miele) in una tazza di acqua bollente.

 

Aumenta La Resistenza
Con Gli Oligoelementi

Virus Influenzale

Gli oligoelementi consentono di correggere il terreno di base rendendo l’individuo più resistente alle aggressioni esterne.

Ti suggerisco una dose di Manganese, due volte a settimana, a digiuno, se soffri di allergie.

Invece Manganese-Rame, sempre due volte a settimana, è utile alle persone deboli, sempre stanche, molto vulnerabili alle infezioni.

In entrambi i casi, associa sempre, una volta a settimana Rame-Oro-Argento. È il rimedio principale per rafforzare le difese immunitarie e l’organismo.

 

La Malattia è Già In Corso?
Ricorri All’Omeopatia

Virus Influenzale

Se l’effetto del Virus Influenzale è già in corso, ti suggerisco di ricorrere all’Omeopatia.

Avrai una ripresa rapida, e non accuserai quei sintomi di profonda astenia fisica e psichica che solitamente insorgono dopo l’assunzione di antipiretici o antibiotici e potrai ritornare alla tua attività lavorativa in breve tempo.

I sintomi sono spesso diversi da un soggetto all’altro. I rimedi omeopatici forniscono soluzioni personalizzate, sulla base dell’osservazione del singolo caso: La terapia è diversa, ad esempio, a seconda che il soggetto soffra anche di dolori o sia prostrato dall’ansia.

 

  • Ecco in breve i medicamenti omeopatici di frequente utilizzo nella sindrome influenzale ...

  • Febbre con ansia

Aconitus Napellus. Adatto a chi presenta uno stato di agitazione estrema e si gira continuamente nel letto.

 

  • Febbre elevata

Belladonna. È la soluzione indicata. Tutti i sintomi del malato sono intensi, con sudorazione profusa, occhi arrossati e spesso cefalea congestizia.

  • Con dolori

Eupatoreum perfoliatum. Indicato quando la febbre appare dalle 7 alle 9 del mattino, accompagnata da brividi con sete intensa e dolori ossei. Il paziente si sente come “bastonato”.

 

La Tosse Associata
Alla Sindrome Influenzale

  • Tosse spasmodica

Bryonia. La tosse è secca, spasmodica, aggravata con il movimento, andando dal freddo al caldo e migliorata dal riposo. Si associa a dolori acuti nel petto.

 

  • Scarsa espettorazione

Antimonium tartaricum. Rende più fluida la respirazione. È adatto quando il paziente suda freddo, si sente prostrato e ansioso.

 

  • Tosse produttiva

Squilla. Utile quando sono presenti starnuti ed espettorazione abbondante. I sintomi si aggravano con il freddo.

 

Come si assumono:

Tenendo conto che le mie sono solo indicazioni informative, ti suggerisco di rivolgerti (per l’Omeopatia) a un medico omeopata. Per completare l’informazione, quindi, ti aggiungo che tutti questi rimedi si utilizzano sotto forma di granuli a una diluizione in genere 5 CH, 6 CH o 30 CH. Ai primi sintomi si sciolgono subito tre granuli sublinguali. In seguito si prendono tre granuli ogni ora. Quando la sintomatologia migliora, si può distanziare la somministrazione.

Quando il miglioramento si è stabilizzato, si potrà sospendere la cura.

 

Rimedi Per Bronchite e Otite
Dalla Tradizione Contadina

Alcuni rimedi della tradizione contadina, infatti, sono sempre efficaci e facili da preparare.

Bastano ingredienti di comune reperibilità come le patate e le cipolle, utili rispettivamente contro la bronchite e il mal d’orecchi.

 

 Impacco Di Patate
Antibronchite

Virus Influenzale

Grazie al loro apporto di calore e umidità le patate sono buoni conduttori termici, hanno effetto riscaldante e calmante. Sedano la tosse e hanno effetto mucolitico in caso di bronchite. Gli impacchi sono indicati anche per il mal di schiena e le tensioni al collo.

 

Cosa ti occorre:

  • Patate 5-6
  • Un panno
  • Una borsa di acqua calda

 

Come puoi fare:

  • Disponi le patate bollite, comprese di buccia, sul panno e ripiega i lembi sopra di esse.

  • Schiaccia le patate fino a ottenere un impiastro morbido.

  • Appiattisci il tutto e disponi sulla parte da trattare.

  • Per mantenere caldo l’impacco puoi utilizzare la borsa di acqua calda, fissandola con un bendaggio attorno.

 

Mal D’Orecchio

Virus Influenzale

Ecco come puoi prepararti un Impacco alle cipolle

È un valido “pronto soccorso” per dolori improvvisi come il mal di orecchio nei bambini.

 

Come puoi fare:

1. Metti in un lembo di ovatta, protetto da una garza, mezza cipolla.

2. Scaldala al forno.

3. Appoggiala sull’orecchio indossando anche un cappellino di lana.

 

  • Inoltre per la Tosse …

 

Preparati un impacco di cipolle, tritate e avvolte in un panno.

È utile contro la tosse se lo applichi sul torace, fissato con un bendaggio e lo tieni per almeno mezz’ora.

Un’esplosione di Energia con frutta e gemme, per abbreviare la convalescenza

Come già detto sopra buon apporto di vitamine, acqua e Sali minerali, è fondamentale per eliminare la spossatezza del dopo influenza. I miei prossimi suggerimenti sono per un aiuto in più dai gemmoderivati, veri concentrati di forza vegetale. E dall’astragalo, che previene le recidive.

Ti è passata l’influenza e ti permane per qualche giorno ancora quel senso di spossatezza, qualche capogiro, mal di testa. Ti senti debole e stordita/o e riprendere le attività quotidiane è un po’ difficile.

Anche in questo caso, una dieta adeguata è di notevole aiuto.

 

Come Abbreviare La Convalescenza
Con Gli Alimenti Giusti

Virus Influenzale

Dai la preferenza a frutta e ortaggi di stagione, come verdure a foglia verde, brodi vegetali, zuppe, minestre, centrifugati, spremute, per reidratare l’organismo.

Tra la frutta scegli le arance, i mandarini, i kiwi, ma anche le castagne. Poi sono utili i passati di legumi, uova, cereali, perché contengono zinco, dall’azione positiva sulle difese naturali.

Per superare il senso di stanchezza tipico della mattina, in particolare, puoi ricorrere al miele, preferibilmente grezzo, al posto dello zucchero.
Mentre per stimolare l’appetito, non c’è niente di meglio che frazionare gli alimenti in pasti piccoli e frequenti.

Cerca di bere almeno due litri d’acqua al giorno, perché fornisce un buon apporto di Sali minerali e reintegra i liquidi persi con la febbre. Tieni conto che il suggerimento per la quantità d’acqua da bere è solo indicativo e per questo caso specifico.

I cibi molto elaborati, invece, affaticano il fegato e costringono l’apparato digerente a un lavoro eccessivo. Per questo sono sconsigliati i condimenti, i fritti, il burro, i salumi, i dolci farciti e le bevande troppo zuccherate.

 

Come Tornare In Forma

Più avanti scoprirai che l’Astragalo e due gemmo terapici sono quanto di più adatto per recuperare l’efficienza dopo l’attacco del Virus Influenzale. Il primo può essere assunto per accelerare la guarigione, alla presenza degli ultimi sintomi, le gemme invece sono indispensabili quando si torna alle attività di tutti i giorni.

 

Le Gemme Che Danno Forza

Gemme

Anche in questo caso è utile il gemmoderivato di Quercia peduncolata, associato a Betula Pubescens Gemme (Betulla) che ha un’azione tonica generale, aumenta le difese dell’organismo e combatte l’astenia fisica e psichica.

Si utilizzano alla 3 decimale. La dose è di 10 gocce di ciascuno in poca acqua a metà mattina e a metà pomeriggio.

 

Mai Più Affaticati
Con Il Magnifico Astragalo

Virus Influenzale

Una vera Esplosione di Energia con questa leguminosa perenne che cresce nelle zone elevate del Nord della Cina. Se ne utilizzano le radici essiccate. Alcuni flavonoidi, polisaccaridi e fitosteroli rendono queste radici preziose per la sua azione antivirale e immunostimolante e vedrai che anche il Virus Influenzale di quest’anno cederà.

La sua azione adattogena lo rende uno dei migliori rimedi per combattere l’affaticamento.

Le sue proprietà immunostimolanti e antivirali trovano un buon impiego con l’estratto fluido. Basteranno 20 gocce tre volte al giorno nel raffreddore e nelle sindromi influenzali.

 

Leggi Anche:

Influenza: Disturbi Respiratori

 

Omaggio Per Te!

Pronto Soccorso Naturale: “Tutti I Rimedi Per Un Intervento Immediato”.

 

 

A Domani Con La Prossima Guida! 🙂