Impacchi: Via Grasso, Ristagni e Cellulite

Impacchi

Impacchi che eliminano i ristagni invernali? Sì!

Impacchi: con Spugnature alle Erbe e Bendaggi Caldi riattivi la circolazione ed elimini più in fretta chili e ritenzione.

In tutte le tradizioni, i massaggi caldi con i sacchettini di erbe e le fasciature con estratti essenziali sono utilizzati per accelerare la disintossicazione del corpo. E ritrovare Forma e Benessere.


Ecco Cosa Ottieni:

• Se hai ceduto alle lusinghe alimentari delle Feste e hai accumulato qualche chilo, gli impacchi ti aiutano a riattivare il metabolismo già dopo 7 giorni di trattamenti.

• La sinergia di erbe e vapore migliora la circolazione e il drenaggio dei tessuti, con effetto rassodante e tonificante.

• L’impacco ha anche un’azione purificante sull’intestino che, com’è noto, è uno dei principali “motori” della perdita di peso.

D’inverno si ha più voglia di calore. E non è un caso se proprio in questa stagione la tradizione cosmetica, soprattutto quella orientale e in particolare quella thailandese e indiana, prescrive una serie di trattamenti “caldi” che hanno come obiettivo il drenaggio delle tossine che sono alla base dei cedimenti cutanei e del sovrappeso.

D’estate, infatti, scorie e ristagni in genere sono naturalmente espulsi attraverso la sudorazione, mentre durante i mesi freddi questo processo di disintossicazione non è possibile o, almeno, è notevolmente ridotto: per questo esiste una serie di cure alternative, da fabbricare a casa, per aiutare il corpo a liberarsi in fretta delle sostanze di scarto ed evitare che l’organismo arrivi già “sovraccarico” all’impegnativo appuntamento con le feste di fine anno.


I Vari Tipi di Impacco

Gli impacchi caldi di erbe sulla pelle sono particolarmente efficaci perché, proprio grazie all’effetto congiunto di umidità e calore, veicolano in modo più profondo e diretto principi attivi drenanti con cui vengono preparati.

Il calore, infatti, ravviva la circolazione superficiale nei punti critici come i glutei, le cosce, i fianchi e l’addome, quindi, fa dilatare i pori e aumenta il sudore, accelera lo smaltimento delle tossine e, contemporaneamente, fa penetrare negli strati più interni dell’epidermide le sostanze drenanti.

 

Secondo il tempo che hai a disposizione del tuo tipo di problema e degli effetti che vuoi ottenere, potrai scegliere tra:

Spugnature alle erbe: sono ottime per riattivare una circolazione un po’ “pigra” e per prevenire ristagni e gonfiori.

Bendaggi o fasciature: sono il trattamento più adatto se la ritenzione è diffusa nella parte bassa del corpo, soprattutto su glutei, fianchi e cosce, e se aumenta      in corrispondenza del ciclo mestruale o come conseguenza della menopausa.

Impacchi semisolidi: utilizzali se, oltre ai ristagni, hai anche un po’ di cellulite, soprattutto se non è di recente formazione e appare già l’antiestetica “buccia d’arancia”.


Se mi segui Perderai 2 Centimetri in una settimana

 

Ora ti spiego:

L’azione, congiunta di erbe, oli essenziali e calore, aumenterà la sudorazione e porterà in superficie più in fretta le tue tossine, che saranno lavate via dalla doccia.

L’effetto riducente che otterrai si noterà già dopo 7 giorni di trattamenti.

 

Ecco cosa ti serve:

Fantastico, ti basta disporre di un bagno con vasca o doccia per avviare il tuo centro benessere personale.

 

Come puoi fare:

Prima di iniziare i trattamenti, fai scorrere l’acqua bollente per 10 minuti e riempi la stanza di vapore.

Tieni a portata di mano un guanto di crine e poi inizia il tuo percorso di benessere.

È Preferibile fare i Trattamenti la Sera …

 

Calore, erbe e vapore ti aiuteranno a smaltire il grasso superfluo.

Ti basta un impacco da 10 minuti al giorno per riattivare un metabolismo spento e smaltire i chili in eccesso soprattutto nei punti più difficili. Così ti assicuri delle feste light!

Innanzitutto ti suggerisco di eseguire un leggero scrub su tutto il corpo (e in particolare sulle zone “critiche” da trattare) prima di eseguire un impacco, questo per rimuovere le cellule morte e le tossine depositate negli strati cutanei superficiali. Queste scorie, se non sono eliminate, creano, infatti, una barriera alla penetrazione delle sostanze drenanti presenti negli impacchi.

 

Occorrente:

• Guanto di crine

• Crusca

• Olio Essenziale di Mirra

 

Procedimento:

1. Indossa il guanto di crine.

2. Versaci sopra una manciata di crusca e qualche goccia di olio essenziale di mirra (purifica e riattiva la circolazione)

3. Esegui un rapido trattamento esfoliante su tutto il corpo.

4. Sciacqua molto bene la pelle con una docciatura tiepida.

5. Procedi con l’impacco prescelto.


Lo Scrub con il Guanto di Crine sulla cute asciutta  per te è troppo aggressivo?


Trucco da maestro:

Prima di fare gli impacchi strofina su tutto il corpo un asciugamano di cotone. Stimolerai la circolazione periferica e renderai più efficaci i trattamenti.

Riduci la ritenzione idrica e stimoli la circolazione, con una sensazione di leggerezza immediata.

 

Hai poco tempo magari solo 10 minuti?

Allora puoi fare le spugnature calde con i sacchettini di betulla e cipresso come ti indico qui sotto:


Occorrente:

• Due sacchettini di garza di cotone

• Foglie secche di betulla (le trovi anche in erboristeria.)

• Olio essenziale di cipresso (migliora il microcircolo.)

• Olio di ginepro (drenante.)

• Olio di limone (astringente e avvincente)


Fai così:

1. Riempi i sacchettini con le foglie secche di betulla.

2. Aggiungi direttamente sulle foglie nel sacchettino 3 gocce di Olio Essenziale di Cipresso (migliora il microcircolo), 3 gocce di olio di Ginepro (drenante) e 3 gocce di olio essenziale di limone (astringente e stimolante).

3. Mescola bene gli Oli Essenziali con le foglie.

4. Immergiti nella vasca (o mettiti sotto la doccia).

5. Inumidisci i sacchetti nell’acqua calda.

6. Strofinali a lungo sul corpo, come se fossero delle piccole spugne aromatiche.

7. Insisti, poi, in particolare sulle gambe, con movimenti circolari lenti dal basso verso l’alto, per favorire il ritorno venoso dalla parte bassa del corpo alla zona dell’addome e facilitare il drenaggio delle scorie, che la mattina dopo verranno più facilmente espulse da reni e intestino.

8. Alla fine del trattamento, fai una rapida docciatura con acqua tiepida (o, migliore ancora, fredda), asciugati e massaggia sul corpo dell’olio di mandorle dolci con 4 gocce di olio essenziale di geranio: tonifica e drena gli edemi.


Quando hai un po’ di tempo in più per esempio, 20 minuti prova il bendaggio con il macerato di ippocastano.

Se alla fine della giornata ti senti appesantita soprattutto nella parte bassa del corpo e se la ritenzione idrica è il tuo vero tallone d’Achille, i bendaggi con il macerato glicerico d’ippocastano sono la soluzione ideale. L’ippocastano ripulisce il sistema linfatico e riattiva i naturali meccanismi di drenaggio. Aiuta anche a prevenire la formazione di cellulite e stimola il microcircolo.


Occorrente:

• Bacinella

• Acqua calda

Macerato glicerico d’ippocastano

Pezzuola di cotone, piuttosto larga oppure un rotolio di benda di cotone.

Asciugamani

• Olio di germe di grano

Olio Essenziale di Basilico

Olio Essenziale di Pompelmo

 

Fai così:

1. Sciogli 90 gocce di macerato glicerico di ippocastano, nella bacinella d’acqua calda.

2. Immergi nella soluzione la pezzuola di cotone oppure il rotolino di benda di cotone.

3. Strizza e avvolgi con il tessuto gambe e cosce.

4. Copri il tutto con degli asciugamani.

5. Lascia in posa una ventina di minuti.

6. Risciacqua con una docciatura tiepida.

7. Completa il trattamento con un massaggio a base di oli di pompelmo e basilico, che sono decongestionanti e favoriscono l’eliminazione delle tossine: in 2 cucchiai di olio di germe di grano emulsiona 5 gocce di olio essenziale di basilico (tonico circolatorio) e 3 gocce di olio di pompelmo (sgonfiante); massaggia con questo mix gambe, cosce e glutei.

Beh, se hai tre quarti d’ora da dedicarti, suggerisco gli impacchi con fucus e argilla verde.

Accelera il Metabolismo, fa Diminuire la Cellulite ed è Rassodante.


Occorrente:

• Argilla verde ventilata

• Macerato glicerico di fucus

• Acqua di rose

• Pellicola trasparente

• Asciugamani

• Accappatoio


Procedimento:

1. Mescola 4 cucchiai di argilla verde ventilata che assorbe le tossine espulse dalla cute.

2. Aggiungi 120 gocce di macerato glicerico di fucus, un’alga anticellulite.

3. Aggiungi acqua di rose fino a ottenere una pastella che stenderai con un pennello sulle zone da trattare.

4. Avvolgi la parte con la pellicola trasparente e poi con degli asciugamani caldi.

5. Infila l’accappatoio e tieni in posa per 45 minuti,

6. Risciacqua.

Approfitta quando sul mio blog trovi guide come questa, perché, ti indico, passo passo, ciò che devi fare e i prodotti che da utilizzare. Ogni volta ti suggerisco tecniche e trattamenti adatti soprattutto alla stagione o il periodo specifico in cui ci troviamo ecco perché sono Efficaci.


P.S.

Se vorrai prendere la palla in balzo e approfittarne ancora di più per ottenere maggiori risultati e arrivare già a primavera in forma perfetta, ti suggerisco di impossessarti assolutamente di: Dimagrire in 4/4 – Mangi poco eppure Ingrassi? Una guida davvero notevole in cui trovi le Chiavi per dimagrire definitivamente.

Sappi che Io Ci Sono e sarò qui a “Coniare” e pubblicare costantemente guide per Sostenere il tuo Successo.

Grazie e A presto con la prossima Guida! 🙂