Germogli: Nel Loro Cuore C’è Il Segreto Della Salute

Germogli

Ad Aprile La Natura È Più Generosa Di Erbe Fresche E Di Germogli Straricchi Di Minerali, Vitamine Ed Enzimi Rivitalizzanti.

Vi sono sostanze terapeutiche in natura che troviamo a certe dosi e a certe concentrazioni solo adesso. E stanno tutte nei Germogli del mese di aprile.

 

  • Potentissimi i Germogli, mangiali ogni giorno, ti aiutano a rivitalizzare organi e tessuti ...

 

Gli antichi lo sapevano e per loro l’appuntamento con la primavera era prima di tutto, più di tutto l’appuntamento con i germogli.

Portano nel nostro organismo una quantità eccezionale di vitamine, di sali minerali, di antiossidanti che per tutto il resto dell’anno non troveremo mai più a queste dosi in natura.

 

  • Pensa Che I Germogli Contengono 1500 Volte La Quantità Di Vitamine Della Pianta Adulta ...

 

Siamo di fronte a un vero e proprio elisir, al farmaco più potente che la primavera ci mette a disposizione.

Questo avviene grazie alla “forza germinativa” che le piante hanno in questo periodo, quando i germogli raggiungono i 3-4 cm, e sono ricchissimi di vitamine in particolare A, E, e C e di sali come calcio, ferro, magnesio, fosforo e potassio.

E, in più, il loro elevatissimo contenuto di enzimi li rende assimilabili facilmente e rapidamente dai tessuti e digeribili senza problemi e senza alcuna controindicazione.

Mangiando germogli, otterrai un’iniezione di freschezza vitale, di energia verde depurativa senza eguali, soprattutto per l’intestino, che è l’organo più prezioso per la rigenerazione di tutti i tessuti, cervello compreso.

Gli antichi lo avevano imparato dagli animali che uscivano dal letargo e si facevano scorpacciate di germogli, prima di riprendere a correre, a saltare e a prolificare.

Ricorrere ai germogli significa portare nell’organismo la loro “forza germinativa”, vale a dire spostare il metabolismo verso l’eliminazione delle scorie invernali e spingerlo a ricreare, rivitalizzare linfa, sangue, cellule e tessuti.

Insomma: abbiamo bisogno dei germogli ad aprile, più del pane che mangiamo.

Bastano 15 giorni per riscontrare benefici eccezionali.

 

Come Si Assumono? 

Ci vogliono una marmitta di insalata di germogli a pranzo e una a cena per tutto questo periodo, avendo l’accortezza di eliminare carni, insaccati, grassi animali, formaggi e alcolici.

 

Quali Assumere? 

L’ideale è un cocktail di più germogli. Possiamo mischiare quelli di lino, che non devono mancare se vogliamo disinfiammare la mucosa intestinale con quelli di alfalfache è l’erba medica, ritenuta dagli antichi arabi la madre di tutte le erbe e di tutti i cibi.

Con questi due tipi di germogli ci arricchiamo di Omega 3, abbassiamo il livello di colesterolo e avremo un ricostituente antistanchezza primaverile unico. Associato poi anche a trifoglio crescione avremo potenziato le capacità digestive, e ottenuto anche una buona depurazione delle arterie.

Non tralascerei in questo cocktail i germogli di rucolasenapecipollaravanello che sono dei veri e propri disintossicanti delle vie urinarie e che favoriscono l’eliminazione dei ristagni e degli edemi.

Puoi anche aggiungere quelli di bietola rossa, che regolarizzano la pressione arteriosa, di finocchio per proteggere la mucosa gastrica e di cavolo rosso, che rinforza le difese immunitarie.

Siamo sempre alla ricerca di sostanze che ci difendano dalla degenerazione dei tessuti, che ci tengano lontani da arterioscleriosi, infiammazioni e cancro. Ebbene, nei germogli le abbiamo tutte. Facciamone scorpacciate.

 

  • Una "Bomba" Curativa

I germogli sono la “medicina” vegetale più potente: è stato infatti dimostrato che ogni germoglio contiene ben 1500 volte la quantità di vitamine della pianta adulta! Se si mangiano i germogli delle erbe, quindi, se ne amplifica l’efficacia curativa.

 

I Germogli Sono La Cosa Più Facile Da Cucinare

Si possono preparare in casa con l’apposito germogliatore, acquistandoli in busta oppure già pronti nei negozi di prodotti biologici che vendono anche verdure fresche.

Meglio mangiarli mescolandone più tipi: così avremo più virtù terapeutiche associate e più vitamine, più sali e più enzimi.

Meglio assumerli all’inizio del pasto, conditi con poco olio extravergine d’oliva e limone.

Evita l’aceto che inibisce alcune capacità germinative e mai, assolutamente mai cuocerli perché il calore distrugge il loro potere vitaminico e antiossidante.

I germogli vanno bene associati a yogurt o aggiunti crudi alla minestra (a fine cottura) o ad altre verdure.

È sconsigliata l’associazione con carni, perché queste inibiscono la loro potente capacità rigenerativa dei tessuti.

Se ti nutri anche di carne ti suggerisco di approfittare di questo periodo per intraprendere la via del cambiamento …

Meglio, in tutti i modi, per i 15 giorni di cura ai germogli, seguire una dieta vegetariana, Vegana-Crudista.

 

Leggi Anche:

► Equiseto: Ti Dona Tutta L’Energia Primaverile

► Perché Fa Bene Circondarsi Di Frutta E Verdura Di Stagione?

► Cambio Di Stagione Sintomi E Cure Naturali

 

A Dopo Con La Prossima Guida! 🙂