Flaccidità, via per Sempre con 3 Rimedi Magici

Flaccidità

Flaccidità, se fai le Azioni Giuste la Risolvi Davvero …

Flaccidità: come si può accelerare lo smaltimento dei grassi e tonificare la pelle “rilassata” concretamente? È possibile ottenere ottimi risultati usando i rimedi giusti.

La flaccidità della pelle contribuisce incisivamente a farti sembrare più grassa e più anziana di quello che sei realmente.

Il mio intento è di aiutarti a riappropriarti della tua vera età e forma fisica, e credimi … se farai correttamente ciò che ti suggerisco, tornerai “bambina” fisicamente e anche energeticamente.

Starai pensando: Massimiliano quali sono questi rimedi magici che tirerai fuori dal cilindro? Bene, ti anticipo che sono tre piante “adattogene”, capaci di aumentare la resistenza dell’organismo a situazioni di stress, intossicazione e rallentamento metabolico. Sono note fin dall’antichità per le loro virtù stimolanti.

Sono soprattutto i fianchi e le cosce le zone sulle quali agiscono le piante adattogene.

Da quando qualche anno fa ho fissato la mia attenzione su queste tre piante, dopo tante ricerche, sperimentazioni e successi, oggi conosco meglio il loro meccanismo d’azione, infatti, ho scoperto che esse lavorano a livello neuroendocrino, presentando una struttura biochimica simile a quella del nostro pregnenolone. Questa sostanza è prodotta all’interno delle nostre cellule dal colesterolo attraverso le ghiandole surrenali ma anche dalla pelle, dalle ovaie, dai testicoli e in grande quantità dal sistema nervoso.

Lo stress cronico, l’invecchiamento, una dieta povera di colesterolo “buono” e di acidi grassi polinsaturi, riducono la capacità dell’organismo di produrre pregnenolone e di conseguenza ne risente, a cascata, la produzione di molti ormoni. Questo deficit si ripercuote negativamente su tutto il metabolismo e anche l’aspetto estetico ne risente pesantemente.

 

Ecco Cosa Può Succedere Al Tuo Corpo:

  • La pelle invecchia e perde tono.
  • I capelli s’indeboliscono.
  • La massa muscolare si riduce e inflaccidisce.
  • Il corpo tende a trattenere liquidi.

 

L’utilizzo ciclico di piante adattogene aiuta a fornire all’organismo i precursori per stimolare e attivare la sintesi degli ormoni indispensabili per conservare sani e tonici i tessuti.

Attenzione! Per la loro azione di modulazione ormonale, le piante adattogene non vanno assunte in gravidanza e durante l’allattamento.

Ti sto per parlare delle più importanti piante adattogene, di cui si utilizzano le radici, utili per combattere la cellulite, le smagliature, i ristagni e la flaccidità.

Questi estratti dovrai usarli per un mese al cambio di stagione e vedrai che mentre la stagione cambia, incomincerai a cambiare anche tu in meglio, molto meglio.

 

Ti Presento
Le Tre Piante Magiche


1. Il Ginseng

2. L’Eleuterococco 

3. La Maca

 

1. IL GINSENG
È l’ideale per sciogliere i cuscinetti di “vecchia data”.

Questa pianta è nota per le sue virtù ricostituenti. Meno conosciute sono invece le sue proprietà dimagranti, che intervengono soprattutto riattivando i naturali meccanismi brucia grassi dell’organismo. Alzando il tuo tono energetico, anche il tuo metabolismo accelererà e accumulerai meno adipe. Usa l’estratto secco …

Come integratore o massaggiato sul corpo, brucia i cuscinetti sul nascere. Eliminando una volta per tutte anche il grasso “antico”.
Panax ginseng è il nome botanico di questa potente pianta coltivata nel Nord della Cina e in Corea. Contiene i ginsenoidi (sostanze dall’azione equilibrante), oltre ad aminoacidi, vitamine e minerali.

Prova il ginseng se hai bisogno di stimolare il sistema endocrino e immunitario, se i tessuti tendono a cedere e se, nonostante tu faccia attenzione a tavola, fai più fatica del solito a smaltire i cuscinetti.

Importante è la qualità della pianta e la titolazione dei principi attivi. Sono disponibili diverse forme come integratore e il migliore è l’estratto standardizzato.
Per essere efficace l’estratto deve provenire da piante di almeno 6 anni e contenere tra il 10 e il 20% di ginsenoidi.

 

Usalo così:

La quantità ideale di ginseng è di una capsula di estratto secco al giorno.

Ti suggerisco di assumerlo al mattino per cicli di 3 settimane.

Il ginseng è controindicato in caso di patologie cardiache, può interferire con terapie anticoagulanti e ipoglicemiche. Non va assunto con bevande stimolanti, caffè incluso, e alcolici.

 

Provalo anche in crema:

Oggi gli estratti di ginseng sono contenuti anche in efficaci creme dall’effetto rassodante, levigante e antietà.

Per una cura d’urto abbina la capsula d’integratore quotidiano con un cosmetico al ginseng e ti assicuro che le adiposità spariranno ancora più in fretta.

 

Fai così:

Spalma la crema al ginseng partendo dalle caviglie e risalendo verso le cosce. In questo modo ti drena di più.

 

Trucco da maestro:

Se non trovi la crema al ginseng, aggiungi a una crema base neutra 10 gocce di estratto fluido della pianta.

 

2. L’ELEUTEROCOCCO
Prendila se sono presenti anche ristagni

Se hai passato un periodo di eccessi alimentari (e comunque al cambio di stagione), l’eleuterococco aiuterà il tuo corpo a eliminare le tossine e i liquidi che appesantiscono la tua silhouette. Le sue virtù drenanti eliminano la sensazione di gonfiore che interessa gambe, cosce e caviglie. Inoltre attenua le infiammazioni che provocano ristagni e vince la fame di dolci.  Prendilo sotto forma di estratto idroalcolico.

L’Eleuterococco senticosus, conosciuto anche come ginseng siberiano, contiene steroli e lignani (eleuterosidi) dalla potente azione tonificante. È un arbusto spinoso diffuso in Siberia, ma anche in Corea e in Cina.

L’eleuterococco è l’ideale se devi stabilizzare i livelli glucosio nel sangue, se sei golosa di dolci e se hai bisogno di un’azione antinfiammatoria che aiuta anche a ridurre i ristagni.

 

Come puoi fare:

Prendi l’estratto idroalcolico di eleuterococco, 20-30 gocce al giorno per 3 settimane.

 

Trucco Da Maestro
Un Fantastico Massaggio Drenante

Per combattere la ritenzione, miscela 20 gocce di estratto idroalcolico di eleuterococco a un cucchiaio di olio di mandorle dolci e massaggialo su gambe e cosce la sera, dopo la doccia. Sarà fantastico quando ti sveglierai la mattina con gli arti inferiori più leggeri e sarai Felice di dire addio alla Flaccidità.

 

3. LA MACA
Sceglila se diventi flaccida prima delle mestruazioni.

Moltissime donne tendono ad aumentare di peso (fino a 2 chili!) e a inflaccidirsi nella settimana che precede il ciclo mestruale. Non si tratta di grasso ma più spesso di ritenzione idrica, che può essere prevenuta utilizzando la maca. Questa magnifica pianta agisce anche sui ristagni dovuti all’assunzione della pillola. Assumila in capsule.

Fortifica i muscoli, risolleva i tessuti cedevoli e previene le smagliature.
La maca (Lepidium meyeni) è una piccola pianta con una radice a forma di ravanello che cresce sugli altipiani andini e che era coltivata già dagli antichi Inca, migliaia di anni fa per aumentare la forza e la resistenza fisica.

La maca è perfetta per l’ingrassamento “preciclo” perché contiene aminoacidi essenziali, ferro, calcio e vitamine del gruppo B, composti di natura steroidea e alcaloidi che eliminano i ristagni tipici della fase premestruale e prevengono i cedimenti dei tessuti.
Se il flusso è denso e provoca gonfiore e dolore, la maca lo rende più fluido.

 

Fai così:

Prendi una capsula 2 volte al giorno, lontano dai pasti, per i 10 giorni prima del ciclo.

N.B. Le capsule di piante bruciagrassi funzionano meglio se le assumi con un bicchiere intero d’acqua.

Ora puoi dire addio alla Flaccidità pre-mestruale.

I rimedi naturali sono davvero efficaci quando trovano un organismo ben drenato, per questo ti suggerisco di correggere la tua alimentazione favorendo verdure, insalate e frutta. Nel periodo in cui assumi i rimedi è indispensabile anche incentivare una buona idratazione quindi scegli l’acqua con basso residuo fisso e bevi almeno un litro e mezzo/due di acqua sorseggiando (non ingurgitare tutta in una volta) per tutta la giornata fino a un attimo prima e da un’ora dopo ogni pasto. Bere durante i pasti e controproducente perché l’acqua e i liquidi in generale velocizzano la digestione che si può facilmente trasformare in indigestione provocando gonfiore e dolori.

Spero di esserti stato utile e che la Flaccidità sia solo un ricordo. Se ti fa piacere puoi condividere questo post con i tuoi amici e inserire un tuo commento qui sotto, ne sarò davvero felice. 🙂

 

Potrebbero Interessarti Anche:

► Flaccida, Rassoda Ora la Tua Pelle!

► Lifting Naturale Per Il Viso

 

Dai Un’ Occhiata Ai Miei Corsi In Ebook!

► Dimagrire in 4/4

► Colite: Finalmente liberi dalla Colite! Solo con i Rimedi Verdi …

► Capelli: La Cura dei Capelli tutta al Naturale

 

Omaggio Per Te!

30 Giorni Gratis Di Amazon Prime

 

A Dopo Con La Prossima Guida! 🙂

  • Marta Aldi

    Buongiorno,
    Ho 53 anni e sono in premenopausa, ogni tanto il ciclo salta … da un paio di mesi vedo un ristagno sull’addome che prima non avevo e le gambe sono piene di liquidi ed esageratamente brutte a vedersi. Faccio regolare attività fisica da sempre, fra le tre soluzioni riportate, quale crede che sia la più adatta a me?
    Grazie infinite.

    Marta Aldi

    • http://www.massimilianoricciardi.com Massimiliano Ricciardi

      Ciao Marta,
      Potresti anche provarli tutti un ciclo alla volta. Ti suggerisco, comunque, di provare il primo e il secondo, (un ciclo con il Ginseng e dopo una pausa di almeno 20 giorni, un ciclo con l’eleuterococco “ginseng siberiano”).

      Ovviamente non avendo tutte le informazioni dettagliate non mi possibile darti un suggerimento preciso, quindi, ripeto che puoi provarli tutti e tre, a cicli separati e con le attenzioni dovute come è scritto nella guida.

      Aiutati anche con le altre guide per scoprire che cosa è più giusto per te.

      Per altri chiarimenti o altre esigenze non esitare a contattarmi.

      Grazie per il tuo intervento e A Presto! 🙂