Digestione: Storia Della Via Dell’Anima

Digestione

La Digestione Cambia secondo i legami e le forze primordiali che emergono quando mangiamo.

Incredibile, nel terzo millennio siamo ancora abituati a pensare all’amore, agli affetti, alla tenerezza come stati mentali. La verità è che ogni sentimento che proviamo s’irradia, si somatizza in tutto il nostro corpo, incidendo, soprattutto sulla Digestione.

Pensa quanto sarà fantastico quando ti renderai conto che digerire bene è sinonimo di armonia con la vita.

 

Gli Affetti Diventano Materia

Non c’è niente di più corporeo, di più materiale degli affetti. Li sentiamo come cascate di energia piacevole che si deposita in ogni fibra, in ogni tessuto del nostro organismo. E il cibo?

È sorprendente sapere che ogni volta che mangiamo, la nostra identità più profonda, la nostra immagine primordiale rivive quel legame antico con la madre che ci allattava. Il seno, il biberon non ci dava soltanto il nutrimento corporeo. In realtà allattavano l’anima, insieme alle carezze della mamma, alle sue parole dolci che ci ninnavano durante la digestione.

I neonati sono nutriti da tanti “alimenti” oltre al latte, forse più di tutto da quell’atmosfera affettiva materna magica che avvolge il piccolo in una culla fatta di sguardi dolci, di parole che coccolano, di baci, di odori, di profumi, di tattilità.

 

Il Cibo E L’Amore

La verità è che nel nostro immaginario il cibo ci ricorda l’amore, il sentirci avvolti dall’affettività.

È sorprendente il fatto che ci sentiamo veramente a casa quando mangiamo non solo dei cibi piacevoli ma quando pranziamo con le persone giuste, con le atmosfere piacevoli e rilassanti che emanano. Per questo

Che meraviglia, riflettici, le notti d’amore sono precedute da cene coinvolgenti e per questo ci piace, come poche cose al mondo, essere a tavola con le persone care, con gli amici, con i famigliari che ci sono vicini.

Incredibile, passano gli anni, ma vivono perennemente in noi certi pranzi di famiglia, certe torte della nonna, certe paste al forno della mamma. Sì, il cibo è proprio l’equivalente dell’amore.

 

Dimmi Con Chi Mangi E Come Lo Fai
E Ti Descriverò La Tua Digestione

  • Attenzione!

  • Stai molto attento a scegliere con chi pranzi e a come lo fai.
  • Stai molto attento a scegliere con chi pranzi e a come lo fai.
  • Stai molto attento a scegliere con chi pranzi e a come lo fai.

Hai Memorizzato? Bene!

Se soffri di digestioni difficili, di gastriti o di ulcera forse ti capita spesso di non vedere l’ora di alzarti da tavola, di andare via. Non è il cibo che non sopporti, ma l’atmosfera che avverti, le persone che siedono accanto a te.

 

  • Se vuoi digerire bene, sappi che dipende anche dalle tue relazioni a tavola ...

 

Tutt’a un tratto ti accorgerai quanto fa male litigare quando si mangia! E quanto fa male rimuginare, pensare e ripensare alle cose che ti sono successe durante la giornata, alle ferite, ai torti che hai subito. Diventano dei “veleni” che assorbi insieme al cibo e che ti danno bruciori, rigurgiti, acidità, pesantezza.

Immagina che i tuoi fastidi digestivi spariscano adesso e per sempre. Immagina la leggerezza, l’energia che miracolosamente trabocchi da te all’infinito, immagina … come puoi ottenere questa meraviglia?  Semplice, a tavola devi avere la mente sgombra e goderti i cibi, gustarli, sentire il piacere di essere vivo. Sì perché godersi il cibo, è amarsi.

 

Il Prezioso Rituale Della Tavola

Adesso comincia a osservare il comportamento alimentare di chi ha problemi digestivi, di chi soffre di bruciori di stomaco, di rigurgiti, di gastrite, di ulcera e ti accorgerai che spesso la tavola è un luogo di conflitto.

Frequentemente in questi casi le discussioni avvengono proprio quando si mangia e sono particolarmente tossiche per lo stomaco e per tutto il sistema psicosomatico.

Confronta i pasti di queste persone e ti accorgerai che durano poco, sono veloci. Non vedono l’ora di scappare via dalla tavola. E così aggiungono stress a stress.

Tutt’a un tratto, ti renderai conto che quando mangiamo abbiamo bisogno di atmosfere piacevoli, di rilassamento, di assenza di brutti pensieri e ricordi spiacevoli. La digestione richiede passività, cedevolezza. Abbandonati e goditi quello che mangi senza fretta, lo stomaco ha i suoi tempi.

  • Digerire bene dipende prima di tutto dal nostro atteggiamento mentale.

 

Sviluppo Importante

Ti segnalo uno sviluppo importante, vantaggioso per te e rivoluzionario. Ti basterà ritornare su questa guida per seguire, Gratis, un vero e proprio Corso a puntate sulla Digestione.

Massimiliano ma come funziona? Semplicemente devi andare a fondo pagina dell’ultima guida che hai letto e cliccare sul collegamento dove trovi scritto “Leggi Anche …”. Ripeto è un sistema rivoluzionario, quindi, le guide non sono messe a caso ma con un sistema logico progressivo, per farti ottenere il massimo risultato.

 

Leggi Anche: 

► Domani Non Perdere La Nuova Puntata/Guida Sulla Digestione

 

Omaggio Per Te!

Pronto Soccorso Naturale: “Tutti I Rimedi Per Un Intervento Immediato”.

 

A Dopo Con La Prossima Guida! 🙂