Depurare L’Apparato Digerente È Importante Soprattutto In Questo Periodo.

L’ Apparato Digerente Formato principalmente da stomaco, fegato e intestino, a dicembre è affaticato da dieta grassa e stress.

Con torba e argilla rivitalizzi l’Apparato Digerente, soprattutto, fegato e intestino. Questi composti d’origine minerale e vegetale ti liberano dalle tossine che intasano il tubo digerente e se li abbini al prugnolo, riattivi il colon.

Spesso con il freddo, lo stress invernale e l’alimentazione meno ricca di frutta e verdura tipica dei mesi più rigidi, l’attività dell’apparato digestivo va in tilt, con comparsa di acidità, gonfiori e alternanza tra stipsi e diarrea.

Per aiutare il fegato e l’intestino a svolgere la loro naturale azione depurativa e disintossicante, a dicembre puoi affidarti a rimedi naturali molto concreti e “terreni”, come la torba e l’argilla.

Questi composti rappresentano l’humus che nutre le radici nascoste e profonde della nostra salute, soprattutto il colon, placando gli stati infiammatori e regolando la funzione fisiologica dell’Apparato Digerente.

 

Adesso Purifica E Rigenerare
Le Mucose Digestive

Prugnolo Per Stipsi E Flatulenza

Il Fantastico Prugnolo con il suo decotto vince i gonfiori. I fiori e i frutti di questa pianta dei boschi, infuso o decotto, rinforzano i tessuti digestivi ed eliminano i fenomeni putrefattivi del colon.

 

[bullet_block large_icon=”66.png” width=”” alignment=”center”]

  • Con i fiori …

[/bullet_block]

I fiori di prugnolo (Prunus spinosa), raccolti all’inizio dell’inverno, hanno un’azione depurativa e lassativa blanda. Sono indicati quando prevale la stitichezza e si bevono come infuso.

 

Come puoi fare:

Prepara l’infuso con 60 g di fiori per litro d’acqua assumine una tazza al dì, per 7 giorni.

 

[bullet_block large_icon=”66.png” width=”” alignment=”center”]

  • Con i frutti …

[/bullet_block]

I frutti del prugnolo (prugnole o susine selvatiche) sono invece ricchi di tannini e astringenti. Il loro decotto risolve la fermentazione intestinale con gonfiore e flatulenza.

 

Come puoi fare:

  1. Fai bollire 100 g di frutti in un litro d’acqua per 10 minuti.
  2. Filtra e somministra a cucchiai (1-3 cucchiai al giorno in caso di diarrea).

 

             Il Succo Di Torba È Anti Fermentazioni

La torba corrisponde allo stadio iniziale nella formazione del carbone naturale e si trova sopratutto nei terreni boschivi di montagna. Ha un colore scuro ed è costituita da residui vegetali non del tutto decomposti.

È indicata per coadiuvare la digestione, essendo ricca di sali minerali (calcio, ferro, potassio, magnesio, zinco, rame, manganese, cromo e molibdeno).

 

Uso e dosi:

La torba si assume sotto forma di succo, un cucchiaio 2 volte al giorno (dopo colazione e al pomeriggio) per un mese, diluito in succhi o acqua.

 

L’Argilla Contro Aerofagia E Acidità

L’argilla, meravigliosa per la salute dell’Apparato Digestivo, è una roccia tenera molto ricca di minerali e oligoelementi. Per via interna potrai utilizzare quella bianca (caolinite), che è un’argilla “lavata” dalle acque piovane e dei ruscelli.

È dotata di forte potere assorbente e cicatrizzante grazie all’elevato contenuto di silice (48%), alluminio (36%) e sali minerali.

Svolge anche un’azione disintossicante ed è utile anche per ridurre gonfiori intestinali, meteorismo, disbiosi, acidità gastrica e aerofagia e come coadiuvante nella diarrea.

 

Come puoi fare:

Assumine una bustina al giorno  sciolta in un bicchiere d’acqua a digiuno. Bevila ogni mattina. La sera, mettine una bustina oppure un cucchiaino in un bicchiere d’acqua, mescola e lascia depositare. La mattina, bevi il liquido di superficie.

 

 

Il Rimedio D’Emergenza
Prendi Il Fico In Caso D’Ingestione

Hai mai notato che certe volte, nel folto dei boschi, crescono degli alberelli di fico? Dalle giovani gemme di queste specie selvatiche si ricava il macerato glicerico di Ficus carica, ideale per ritrovare la regolarità intestinale ed eliminare crampi, acidità gastrica e bruciori dopo un pasto o dei brindisi troppo generosi!

 

Come puoi fare:

La mattina, bevi 60 gocce di macerato glicerico di fico in mezzo bicchiere d’acqua. Scendi a 50 gocce il secondo giorno e riduci di 10 gocce alla volta fino ad arrivare a 20 gocce, che berrai ogni giorno per una settimana.

 

Il Corso continua qui:

► Come Depurare L’Apparato Urinario

 

Questo Corso Comincia Da Qui:

► Come Disintossicare L’Organismo

 

A Domani Con La Prossima Guida! 🙂