Come Depurare L’Apparato Circolatorio

Apparato Circolatorio

Apparato Circolatorio Con Vasi induriti e Sangue Vischioso? Prova Sambuco E Amamelide.

L’Apparato Circolatorio d’inverno s’indebolisce sia per il freddo sia per la sedentarietà. Se sono intasati di scorie, diventano “pesanti” e rigidi.

Formicolii da freddo, geloni, vene varicose ma anche le impennate del colesterolo si possono contrastare con gli estratti verdi drenanti.

Nella stagione invernale la vasocostrizione provocata dal freddo se non è eccessiva è di per sé uno stimolo favorevole alla circolazione. Tuttavia, se i capillari periferici sono già fragili, il flusso di sangue in alcuni distretti si può bloccare.

Le parti più esposte sono quelle delle estremità del corpo: mani e dita delle mani, piedi e dita dei piedi, naso e orecchie.

Per fortuna, ancora una volta la natura ci mette a disposizione estratti riscaldanti e drenanti che, utilizzati regolarmente durante la stagione fredda, consentono di evitare rischiosi rallentamenti del circolo e di favorire la circolazione sanguigna in modo da non ritrovarsi “brutte sorprese” in primavera, come varici, ristagni e capillari dilatati.

 

  • Un fiore invernale e un succo di bacche, gli alleati del circolo ...

 

Con Sambuco
Previeni Varici E Geloni

Il sambuco (Sambucus nigra) è utile per contrastare molti inconvenienti che possono comparire d’inverno. Disintossica anche l’intestino, l’estratto liquido di questa bacca dei boschi ha un’azione drenante intestinale che rende il sangue meno denso.

Con le bacche raccolte d’estate si produce un succo concentrato dotato di proprietà riscaldanti molto utili durante la stagione fredda. Esse favoriscono la sudorazione e sono quindi utili come depurative del sangue oltre che per mitigare la febbre e gli stati influenzali.

 

Ecco le dosi che ti suggerisco per un’Apparato Circolatorio perfettamente depurato:

Bevi 10-20 ml di sciroppo di sambuco al mattino e al pomeriggio, puri o diluiti in mezzo bicchiere d’acqua naturale.

Le foglie, inumidite, riscaldate e trasformate in cataplasma, si usano come trattamento esterno in caso di geloni.

 

Con L’Amamelide
Rinforzi I Capillari

L’amamelide (Hamamelis virginiana) a differenza della stragrande maggioranza delle piante fiorisce d’inverno e per quest’aspetto è stata considerata una pianta quasi magica. Favorisce la circolazione, evitandone il rallentamento, e protegge i capillari periferici delle gambe, che sono quelli più a rischio durante la stagione fredda.

 

Come puoi fare:

L’infuso si prepara ponendo 30 g di foglie e/o corteccia in un litro d’acqua bollente.

Assumine 2 tazze al giorno a digiuno per 1 mese.

In alternativa, esiste l’estratto secco: 1-2 capsule 2 volte al dì dopo i pasti per un mese.

Puoi utilizzare anche la magica pomata. Oltre che come infuso o estratto, questo fiore invernale si applica sulle gambe gonfie sotto forma di pomata, da applicare con un massaggio riscaldante.

 

Il Corso continua qui:

► Come Depurare Articolazioni E Muscoli

 

Leggi Il Corso Completo Iniziando Da Qui:

Come Disintossicare L’Organismo

 

Leggi Anche:

► Come Abbassare Il Colesterolo

 

A Domani Con La Prossima Guida! 🙂