Come Prevenire Le Allergie Con La Naturopatia

Allergie

Massimiliano, Non è Ancora Primavera E Allora Perché La Pelle E Le Vie Respiratorie Sono Già In Allerta Per Le Allergie?

Sì, tanti si chiedono perché già da febbraio le Allergie cominciano a farsi sentire. Adesso ti spiego tutto, continua a leggere …

Questo mese già prelude alla stagione della rinascita. La Natura inizia quel processo di espansione e di sboccio che la condurrà nel giro di tre mesi alla pienezza estiva.

Anche il corpo umano, che nelle sue profondità è in sintonia con il momento cosmico, innesca questo processo: gli ormoni secreti dall’ipofisi, al centro del cervello, aumentano la loro azione creativa sui tessuti dell’organismo e, in particolare, gli ormoni sessuali potenziano la propria energia.

Si diventa più reattivi, più sensibili, anche a certi cibi.

A Febbraio il processo è solo al suo inizio ma le sapienti alchimie del cervello, tanto più sottili quanto più prorompenti, si sono ormai attivate e sanno cosa fare.

L’importante è non ostacolarle: sarebbe questa l’unica cosa davvero da fare, se non fosse che alcuni di noi arrivano a questo periodo già molto provati dall’attività invernale (di solito un’iperattività) e che altri fanno fatica a vivere bene, sia psichicamente che fisicamente, l’esplosione primaverile.

Ecco allora insorgere problematiche di natura allergica che riguardano in modo specifico, oltre all’intestino, i due organi che vivono di più il contatto con l’ambiente esterno: le vie respiratorie e la pelle.

 

Ecco I 6 Segreti Naturopatici
Che Scoprirai In Questa Guida

 

  • Le Cause E I Sintomi Delle Manifestazioni Allergiche

Scopri come reagisce l’organismo se viene a contatto con gli agenti allergizzanti e verifica se sei a rischio.

 

  • Gli Alleati Per Combattere L'Ipersensibilità Agli Alimenti

Fibre, fermenti lattici, erbe protettive ed estratti di gemme sfiammano l’intestino e potenziano gli anticorpi.

 

  • I Rimedi Verdi Per Asma E Crisi Respiratorie Da Pollini

Associa tisane antinfiammatorie e oligoelementi per rendere meno sensibili gola, naso, bronchi e polmoni.

 

  • Disturbi Cutanei Provocati Da Nichel E Metalli

Li attenui con le tinture madri, gli integratori e le pomate che agiscono da antistaminici naturali.

 

  • Le Cure Per Contrastare Le Allergie Primaverili

La sinergia tra le vitamine giuste e gli oligoelementi desensibilizzanti previene e riduce l’assalto degli allergeni.

 

  • Gli Integratori Rinforzanti Contro Acari E Polveri

Anche il pulviscolo domestico può scatenare allergie: combattile con i succhi di piante e la pulizia al vapore.

 

1
Le Cause Scatenanti
Effetto Serra E Inquinamento
Peggiorano I Sintomi

Allergie

Le allergie sono in aumento anche in Italia, l’effetto serra e gli insoliti inverni “caldi” favoriscono la maturazione dei pollini e l’anticipo dei disturbi già a febbraio. Con un allungamento della stagione “a rischio”.

Sono oltre 10 milioni gli italiani che soffrono di allergie ogni anno: il disturbo si manifesta soprattutto a marzo, con l’inizio della primavera, ma ormai anche prima, a febbraio, a causa degli inverni sempre più miti e meno piovosi che favoriscono l’aumento degli allergeni (polveri, pollini) nell’atmosfera.

È un dato allarmante che si aggiunge a quelli forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo la quale la percentuale degli allergici nel mondo oscillerebbe tra il 10 e il 40%. Un fenomeno di portata planetaria, dunque, che richiede una strategia d’attacco e una tattica preventiva precisa e tempestiva.

 

  • Raffreddore "Sospetto" - Il naso che cola vistosamente in certe stagioni, dopo aver mangiato certi cibi o avendo respirato particolari sostanze, è un chiaro sintomo di allergia ...

 

Ecco L’Identikit
L’Allergia È Una Reazione “Esagerata” Dell’Organismo

 

  • Come Nasce L'Allergia?

L’organismo reagisce agli allergeni con risposte di tipo biologico ed ematologioco: alcune cellule del sangue (i globuli bianchi) aggrediscono gli allergeni riconoscendoli come estranei.

Quando l’allergene entra in contatto con l’organismo per la prima volta si producono degli anticorpi particolari, detti IgE. Reazioni “antigene-anticorpo” avvengono in ogni organismo, ma negli individui sani la risposta anticorpale non scatena alcun disturbo.

 

  • Come Si Diventa Allergici?

Quando la risposta dell’organismo all’allergene è di tipo “esagerato”, gli anticorpi IgE messi a contatto con l’allergene producono istamina, la sostanza cui sono legati i principali sintomi delle allergie: naso che cola, prurito, occhi gonfi, dermatiti.

Del resto, la parola allergia deriva dal greco ed è composta da allos (altro) ed ergon (attività): il termine indica dunque un modo anormale di reagire a stimoli esterni che fino a poco prima risultavano innocui.

 

  • Quali Sono Gli Agenti Responsabili?

Il primo imputato delle allergie è l’inquinamento atmosferico, che viene chiamato in causa nelle forme allergiche come la pollinosi o l’asma. Ma ci sono anche allergie alimentari, quelle indotte da acari, dal contatto con metalli, peli di animali, punture di insetti, fumo, detersivi, cosmetici, e quelle favorite da un alto livello di stress, che riduce la risposta immunitaria e favorisce una iper sensibilizzazione dell’organismo.

 

  • Qual'È Il Quadro Clinico?

I sintomi delle allergie sono i più vari. La pelle per esempio, viene colpita con una certa frequenza da dermatiti, eczemi, orticarie e prurito, l’intestino si irrita, le mucose respiratorie reagiscono con catarro, raffreddori da fieno, bronchiti, asma …

Per aiutarti a combattere le differenti forme allergiche, di qui in avanti esamineremo le cause principali delle forme più diffuse di esse e i rimedi naturali per contrastarle.

 

  • Ricorda Che Anche Lo Stress Ha Il Suo Ruolo - Il cambio di stagione, che sollecita il cervello e in particolare l'ipofisi, favorisce uno stato di iper eccitabilità che può predisporre alle allergie ...

 

I 5 Test Clinici Più Affidabili
Per Scoprire Se Sei Allergico

  • Skin Prick Test

Si applica una goccia d’estratto allergico sulla cute dell’avambraccio facendola penetrare nella superficie della pelle con la punta di una lancetta sterile. È adatto a tutte le allergie.

 

  • Patch Test

Usato nella diagnosi delle dermatiti allergiche da contatto, può essere d’aiuto nella diagnostica delle allergie a farmaci.

Viene eseguito per una serie preordinata di 30 sostanze, da applicare sulla cute con cerotti.

 

  • Test Di Eliminazione

Sono usati per allergie e intolleranze alimentari. Le diete di eliminazione sono costituite da alimenti che raramente danno luogo a reazioni allergiche.

Vanno seguite per 2-3 settimane, sotto controllo dello specialista.

 

  • Test Di Provocazione

È utilizzato il contatto diretto tra gli allergeni e le mucose del soggetto, per scatenare una reazione controllata e valutare così la sensibilità del soggetto.

 

  • Test In Vitro (Prist E Rast)

Rilevano la concentrazione nel sangue delle IgE (immunoglobuline di tipo E) totali: nei soggetti adulti non allergici, varia da 10 a 200 KU/l. Tuttavia, il riscontro di valori normali non esclude del tutto la diagnosi di allergia.

 

2
Ipersensibilità Agli Alimenti
Affidati A Luffa E Ribes

Allergie

I cibi comuni contengono più di 6000 molecole capaci di scatenare allergie a livello di pelle e tratto digerente. Ecco come prevenirle e come attenuarne le ricadute negative. Senza ricorrere ai farmaci.

Il nostro organismo, in condizioni normali e in assenza di patologie, è ben protetto dalle allergie. Infatti, il sistema immunitario associato alle mucose, l’acidità del succo gastrico, gli enzimi di pancreas e intestino, la motilità e la flora batterica intestinali evitano che molecole alimentari immunologicamente attive attraversino la parete intestinale, oltrepassino il fegato ed entrino in circolo.

Quando esiste un’allergia alimentare succede che, per un mal funzionamento del meccanismo di “esclusione”, una quantità eccessiva di molecole alimentari, con potere di antigene, attraversa la barriera intestinale e determina, nei soggetti predisposti, una sensibilizzazione e una conseguente reazione allergica come cefalea, dermatiti, riniti, meteorismo e gonfiori.

A livello simbolico l’allergia alimentare in genere è tipica di chi “manda giù” tutto, anche offese e tradimenti, cercando di mantenersi calmo e gentile nei confronti degli altri.

L’allergia verso un certo cibo spesso quindi simboleggia un rifiuto che non viene espresso in altro modo.

 

  • Attenzione Alle Arachidi Salate

Le arachidi salate, spesso presenti in farine e prodotti da forno industriali, sono tra gli alimenti più fortemente allergizzanti.

 

  • Con Gli Alimenti Sensibilizzanti S'Infiamma L'Intestino E ...

Quando entra in contatto con un alimento “sensibilizzante” la mucosa intestinale reagisce provocando bruciori, meteorismo, stipsi, colite e fenomeni di malassorbimento, adesso te ne indico alcuni, continua a leggere …

 

Attenzione A Questi Cibi:
Sono Ad Alto Rischio Allergico

  • Latte Vaccino
  • Cioccolato
  • Cereali
  • Legumi
  • Uova
  • Agrumi
  • Pomodori
  • Crostacei
  • Arachidi

La sensibilizzazione verso alcuni cibi, come per esempio uovo e latte, tende a regredire con l’età, mentre altre, come quella per pesci oppure crostacei, persiste anche nell’età adulta: questo perché l’organismo può sviluppare una tolleranza diversa nei confronti dei vari antigeni.

 

La Prevenzione Da Attuare A Tavola

  • Prova a identificare i cibi allergizzanti ed eliminali dalla dieta per almeno 2 mesi ...

Alcune allergie agli alimenti provocano disturbi cronici e malesseri che non si riescono a spiegare facilmente, come gonfiore e dolori addominali, stitichezza, mal di testa, dermatiti, riniti.

In alcuni casi possono provocare anche shock anafilattico, caratterizzato da gonfiore della gola e perdita della coscienza, sintomo che richiede l’intervento medico immediato.

 

Per Evitare Gli Attacchi Allergici

  • Elimina I Cibi Killer

Da individuare con i test o la dieta di eliminazione.

 

  • Procedi Con La Cosiddetta "Desensibilizzazione Orale"

Dopo aver eliminato per 2 mesi il cibo responsabile, lo reintroduci a piccole dosi.

 

  • Consuma Cibi Cotti

Riscaldare i cibi riduce la loro antigenicità.

 

Usa Fibre E Fermenti
Rinforzano La Mucosa Del Tratto Digerente

Come prevenzione delle allergie da cibo, sono utili i fermenti lattici e le fibre che arricchiscono la flora batterica intestinale, importantissima per la sua azione di barriera alle sostanze alimentari allergizzanti.

Si consiglia una tavoletta di Acidophilus e frutto-oligosaccaridi (sono delle fibre) al giorno, da assumere la mattina a digiuno con acqua o succo di frutta per cicli di 3-4 mesi, da ripetere nel corso dell’anno.

Utile anche consumare yogurt e cereali integrali.

 

  • Luffa Opercolata

Combatte le riniti scatenate dal consumo di cibi allergizzanti. Assumila in compresse.

 

Attenzione Ai Bambini
Le Allergie Al Cibo Si Manifestano Già All’Asilo Nido

Occorre ricordare che le allergie alimentari oggi sono in forte crescita anche tra i bambini, soprattutto quelli di età compresa tra uno e tre anni.

In genere si manifestano con disturbi respiratori (come la rinite), eczemi e dermatiti. Dopo averle diagnosticate con il Prick Test, possono essere curate con l’omeopatia.

 

  • Per La Rinite:

Il rimedio è Luffa opercolata. Puoi dare al tuo bambino una compressa 3 volte al giorno sciolta in acqua. Lo stesso prodotto esiste in formato spray.

 

  • Per l'eczema e la dermatite atopica:

Si usa Graphites (10 gocce 3 volte al giorno), da associare al macerato glicerico di Ribes nigrum, 20 gocce una volta al giorno sino a miglioramento dei sintomi.

 

3
I Disturbi Respiratori Da Pollini
Manganese E Cobalto Ti Desensibilizzano

Allergie

Febbraio, e in generale la stagione a cavallo tra fine inverno e primavera, costituiscono il principale periodo per l’insorgenza delle allergie, che trovano nelle prime vie aeree la sede di maggior espressione.

Esse si manifestano con sintomi sgradevoli, sebbene non gravi: la mucosa del naso si infiamma, gonfiandosi (edema) e arrossandosi, e secernendo una grande quantità di muco sieroso.

Si infiamma anche la mucosa della faringe e del palato molle.

Tutto ciò si traduce in riniti e faringiti allergiche, che quasi sempre coinvolgono anche gli occhi favorendo forti congiuntiviti con arrossamento e lacrimazione spiccata.

Sotto il profilo simbolico, le allergie respiratorie possono essere decisamente influenzate dall’atteggiamento con cui viviamo la rinascita tipica di primavera.

Le allergie ai pollini, infatti, segnalano spesso una difficoltà a lasciar fluire la grande energia vitale (sentimentale, erotica, creativa) tipica di questo periodo, che i pollini stessi portano dentro di sé.

 

  • Se C'È Anche Rossore Oculare ...

È utile l’eufrasia in tintura madre: 20 gocce da assumere per via orale 2-3 volte al giorno cura anche la congiuntivite associata ai disturbi respiratori.

Inoltre, fai degli impacchi sugli occhi più volte al giorno con un infuso preparato con un cucchiaino di eufrasia e uno di camomilla in 100 g d’acqua.

 

  • Da Cosa È Causata La Cosiddetta Pollinosi?

La pollinosi è causata dal seme maschile dei fiori che sbocciano a primavera e che nei soggetti ipersensibili scatenano asma e riniti, per fortuna la natura ci aiuta con erbe e minerali.

 

  • Lo "Sperma" Delle Piante

Il polline dei fiori rappresenta il seme delle piante ed è una sostanza dall’elevato potere sensibilizzante.

 

Cosa Provoca Il Polline
Il Naso Cola, Il Respiro È Faticoso

Con il termine “polline” si indica il seme maschile dei fiori: è costituito da piccoli grani invisibili a occhio nudo.

La reazione al polline causa un’infiammazione delle mucose del cavo oro-nasale e forme di congiuntivite.

I sintomi includono congestione delle mucose e naso gocciolante, prurito e lacrimazione degli occhi, infiammazione, tosse continua.

Possono però manifestarsi anche sintomi più pesanti come quelli caratteristici dell’asma, con difficoltà respiratorie talora anche gravi.

 

  • Interpretazione Simbolica ...

Sul piano simbolico, le irritazioni e le difficoltà respiratorie indotte dall’allergia al polline in genere sono tipiche delle personalità ansiose, rigide e compresse, incapaci di lasciarsi andare.

 

Le Allergie Provocate Dall’Ambrosia
Si Curano Con Tisane Sfiammanti, Oligoelementi E Uova Di Quaglia

Originaria del Nord America, l’ambrosia oggi causa nel nostro Paese, in particolare al Nord, circa il 40% delle allergie ai pollini. In Italia è presente soprattutto nelle province di Varese, Milano, Pavia, Torino e Trieste.

Il suo periodo di fioritura va da fine luglio a fine ottobre: la pollinazione più intensa è da metà agosto a metà settembre.

 

La Cura Per L’Allergia Conclamata

Per attenuare il raffreddore e rinforzare gli anticorpi ipersensibilizzati dall’ambrosia, è ottima una tisana decongestionante che libera le vie respiratorie da muco e catarro.

Basta far preparare dall’erborista 100 g di composto che comprenda in parti uguali timo, eucalipto, sambuco, ippocastano e borragine.

Si deve lasciare in infusione per 10 minuti un cucchiaino del mix di erbe in una tazza d’acqua bollente e berla per tutto il mese di marzo 2 volte al giorno, lontano dai pasti.

 

Gli Oligoelementi Riequilibranti

Come prevenzione contro le allergie da polline assumi una fiala al giorno di Manganese-Cobalto oligoelemento, per 10 giorni, poi procedi con una fiala a giorni alterni per altri 10 giorni.

Infine, assumi una fiala ogni 3 giorni.

Ripeti il ciclo 2 volte all’anno.

Prendi anche 50-70 gocce al giorno di Ribes nigrum macerato glicerico, tra le 8 e le 10 del mattino, per cicli di 2-3 mesi.

 

L’Integratore Rinforzante

Le uova di quaglia sono un’utile integrazione in caso di allergia in genere e soprattutto se il problema riguarda i pollini di graminacee.

Nelle uova di quaglia si trovano delle micro-quantità di frumento, mais, orzo, segale, che andranno a costituire un’efficace terapia desensibilizzante a basso dosaggio nei confronti di queste sostanze.

 

4
Le Reazioni Cutanee Ai Metalli
Con Il Coenzima Q10 Combatti La Dermatite

Allergie

Il nichel è il principale imputato di numerosi disturbi dermatologici peggiorati dal contatto con gioielli, rossetti ma anche da alcuni cibi.

Le allergie si manifestano spesso anche per via cutanea e nella maggioranza dei casi sono provocate dal contatto con i metalli, in particolare con il nichel: l’orticaria, con le sue vescicole arrossate e piene di liquido, è uno dei sintomi più frequenti.

In molti casi, peraltro, si nota un’associazione con sintomi allergici di tipo respiratorio, come rinite, congiuntivite e asma. inoltre, anche senza che si manifesti l’orticaria vera e propria, è possibile osservare la presenza di eritemi cutanei sfumati che provocano solo un lieve prurito, difficile da guarire.

Questi sintomi rappresentano un accumulo energetico e un disagio che cercano sulla pelle un modo per venire allo scoperto poiché la persona non riesce a esternarli.

Anche qui dunque un modo di vivere meno trattenuto e forzato può ridurre notevolmente il disagio.

 

  • Interpretazione Simbolica Dell'Allergia Cutanea

Sotto il profilo simbolico, l’allergia cutanea fa sì che attraverso la pelle si possa dar voce a delle difficoltà emotive tenute sotto controllo in altri distretti corporei.

Basta il contatto con l’allergene per portare allo scoperto le tensioni.

 

  • Attenzione Ai Metalli

Il contatto quotidiano con gioielli, fibbie, fermagli e orologi che contengono nichel può irritare la cute e scatenare l’allergia al metallo.

 

  • Lesioni Cutanee

Attraverso le piccole ferite della pelle i metalli e le altre sostanze allergizzanti entrano nell’organismo.

 

L’Allergia Al Nichel, La Più Diffusa
La Scatenano Gioielli, Tinture E Cosmetici

Il nichel spesso causa sfoghi, irritazioni e dermatiti. Contenuto in molti oggetti di metallo, può scatenare dermatite allergica da contatto che, nei casi più gravi, può diventare cronica.

Di solito è presente in oggetti come accendini, forbici, gioielli, orologi, fibbie, cerniere, montature in metallo per occhiali, chiavi, maniglie oro bianco (spesso usato anche in odontoiatria), monete (per esempio nella moneta da un euro), coloranti per capelli, detersivi e in alcuni alimenti, come per esempio il pomodoro e il cioccolato.

Il nichel, oltre che dermatiti, può favorire anche sintomi respiratori, gastriti e coliti croniche.

Entrando nell’organismo attraverso i pori della pelle, infatti, si deposita nei tessuti, li “sensibilizza” e dà luogo ai fenomeni allergici.

 

3 Consigli Doc
Che Ti Salvano La Pelle

  • Prima Scopri Se Sei Allergico

Individuare l’allergia al nichel è semplice: basta applicare sull’avambraccio una moneta da un euro e tenerla ferma con un cerotto anallergico.

Elimina il cerotto dopo 48 ore: se sotto la moneta è comparso un ponfo, allora sei allergico al nichel!

 

  • Quindi, Se Puoi, Evita Il Nichel!

Indossa abiti senza cerniere, fermagli, bottoni metallici ecc.

Usa forbici o pettini con manico di legno o plastica, così la tua pelle non entra in contatto col nichel.

Indossa gioielli e bigiotteria “nichel-free” e preferisci i prodotti cosmetici (ombretti e rossetti9 privi di nichel.

 

  • Poi Tratta L'Allergia Con I Rimedi Dolci

In caso di allergia al nichel è utile la tintura madre di Plantago lanceolata, dall’attività antistaminica: prendi per 2-3 settimane 50 gocce, in un po’ di acqua, lontano dai pasti.

Per il prurito, applica sulla zona una pomata alla calendula.

 

Controlla Ciò Che Mangi
Il Nichel In Tracce È Presente In Molti Cibi

Fai attenzione ai cibi in scatola e a quelli cotti in pentole di metallo, che rilasciano il nichel durante la cottura.

Occhio anche ai cibi che ti elenco qui di seguito, che contengono tracce di nichel …

  • Aringhe
  • Ostriche
  • Asparagi
  • Fagioli
  • Funghi
  • Cipolle
  • Pomodori
  • Piselli
  • Granoturco
  • Spinaci
  • Pere
  • Arachidi
  • Uva passa
  • Cacao
  • Cavoli
  • Cavolini di Bruxelles
  • Lievito in polvere
  • Cibi in scatola
  • Cibi cucinati in pentole fatte con leghe metalliche a base di nichel (come quelle in teflon, quelle smaltate e in alluminio)
  • Anche la semplice ingestione di questi alimenti può scatenare la reazione allergica.

 

L’Integratore Jolly

Per rafforzare l’organismo e proteggerlo dall’allergia al nichel e dalle allergie cutanee in genere, è utile un’integrazione con il coenzima Q10. 

Basta una compressa al giorno per cicli di un paio di mesi, ripetibili 2-3 volte nel corso dell’anno.

Si trova facilmente in farmacia.

 

  • Calendula

Si usa al posto delle pomate antistaminiche di sintesi per alleviare il prurito di natura allergica.

 

5
Le Terapie Desensibilizzanti
Con La Vitamina C, E I Minerali Super Protettivi

Allergie

Usa per un mese gli integratori che alzano le difese immunitarie: tonificano l’organismo provato dai virus e da una dieta povera di vitamine, e alzano lo scudo contro gli attacchi allergici.

Se l’aiuto di integratori naturali (oligoelementi e vitamine) è sempre consigliato per mantenerci in salute in particolari momenti della vita (malattie, stress, gravidanza, allattamento, vecchiaia, convalescenza), ricorrere a essi a febbraio, nel periodo di transizione tra inverno e primavera, è più che mai necessario per svariati motivi. Esaminiamoli insieme …

 

Perché Già A Febbraio Aumenta
Il Rischio Allergie? Ecco I 3 Motivi …

  • È Colpa Delle Scelte Alimentari Invernali

D’inverno consumiamo solitamente meno frutta e verdure fresche e, di conseguenza, incameriamo dosi inferiori di vitamine ed enzimi protettivi.

Inoltre, nonostante i buoni propositi, durante le feste natalizie ci concediamo stravizi alimentari che ci lasciano più grassi, più intossicati e con le difese a terra!

 

  • Nella Stagione Fredda Le Infezioni E Le Malattie Trovano Le Porte Aperte ...

Durante i mesi freddi le infezioni e le malattie da raffreddamento trovano terreno fertile. Quindi è più che mai urgente rafforzare il sistema immunitario per risolverle in modo radicale e far sì che non siano peggiorate dalle allergie.

 

  • Adesso La Cute È Più Sensibile Per Ovvi Motivi ...

Anche la pelle soffre per gli effetti disseccanti del riscaldamento artificiale, per gli agenti inquinanti e per gli sbalzi climatici che dobbiamo affrontare quando passiamo dagli ambienti chiusi all’aria aperta. Con la conseguenza che si arriva a febbraio con una cute più sensibile del solito.

 

Prima Di Tutto, Scegli I Cibi Che
“Nutrono” Gli Anticorpi

  • Sono quelli ricchi di vitamine, da gustare crudi, eccoli ...

  • Ribes
  • Broccoli
  • Peperoni
  • Finocchi
  • Kiwi
  • Agrumi
  • Cavolini di Bruxelles
  • Melagrana
  • Papaia
  • Prezzemolo
  • Rucola
  • Polvere di baobab liofilizzata

 

  • Bevi Ogni Giorno Una Spremuta ...

Abituati ad arricchire la colazione del mattino con una spremuta di agrumi. Ne basta un bicchiere per incamerare la vitamina C che ti protegge per tutta la giornata.

 

Gli Integratori Anti Allergie
Prendili Ogni Giorno

Che le vitamine facciano bene ce lo sentiamo ripetere fin da bambini. Quello che invece spesso dimentichiamo è che, insieme a proteine, grassi, carboidrati e sali minerali, le vitamine sono elementi nutritivi essenziali e vitali, che hanno una funzione decisiva in quasi tutti i processi del nostro metabolismo e anche come cura preventiva anti allergica.

Come puoi fare:

Le vitamine vanno assunte in coincidenza del pasto, e possono essere mescolate tra loro senza problemi, salvo diversa indicazione del medico.

 

La Vitamina C
Protegge Pelle, Mucose E Digestione

La vitamina C, chiamata anche acido ascorbico, è la più conosciuta tra le vitamine utilizzate come integrazione rinforzante soprattutto ai cambi di stagione.

Numerosi studi epidemiologici hanno confermato i suoi molteplici effetti antiossidanti e immunostimolanti, che vanno dalla riduzione del rischio di arteriosclerosi, cataratta, cancro, all’aumento della longevità, alla cura dell’asma, delle dermatiti, dei disturbi del tratto digerente e di altre malattie allergiche.

 

  • Sfruttala al meglio seguendo i miei consigli ...

L’ideale sarebbe assumere la vitamina C attraverso l’alimentazione, ma in caso utilizzi un integratore ti suggerisco di preferire quello in capsule di polvere di acerola e rosa canina, da 500 mg, da prendere anche per 3-4 settimane soprattutto al cambio di stagione.

 

  • Abbinala al Rame e sarà ancora più efficace

Se Viene somministrata insieme al Rame (oligoelemento), l’efficacia della vitamina C risulta potenziata.

Invece ne distruggono l’azione i contraccettivi orali, cortisone, aspirina, antibiotici e le cotture prolungate.

 

Il Pronto Soccorso Anti Allergico

 

Per Le Forme Respiratorie
Rame E Manganese Placano Asma E Rinite

Se ai primi sintomi si interviene tempestivamente con una fiala di Rame al giorno per 7 giorni, nel 90% dei casi il disturbo respiratorio di tipo allergico regredisce completamente.

In presenza di sinusiti, asma e ingrossamento delle ghiandole linfatiche, si prende invece una fiala al giorno di Manganese-Rame, sempre per una settimana.

 

Se L’Allergia Provoca Stanchezza
Magnesio, Oro E Argento Ti Rinforzano

  • Se è presente nervosismo

Si prenderanno due fiale di Magnesio al giorno fino a miglioramento dei sintomi.

 

  • Se c'è spossatezza

Usa una fiala d’ Ora-Argento-Rame al dì.

 

Per Le Allergie Cutanee
Manganese E Cobalto Curano Le Dermatiti

Una preparazione adatta è costituita dagli oxiprolinati di Manganese 30 ml, Zinco 90 ml, Rame 90 ml, Litio 30 ml, Magnesio 45 ml, Cobalto 15 ml della quale assumere 2 misurini da 5 ml al giorno.

 

In Caso Di Allergie Ai Pollini
Con Lo Zinco I Sintomi Si Attenuano

Si può usare una miscela di oxiprolinati di Manganese-Zinco-Rame, Assumendone 2 misurini al giorno in fase acuta, per una settimana, e un misurino al giorno in fase di prevenzione, per 3-4 settimane.

 

Per Le Allergie Alimentari
Il Magnesio Rimette In Sesto L’Intestino

  • Se certi cibi allergizzanti ...

… provocano gastrite, spasmi allo stomaco, enterocoliti acute e croniche, si prendono 1-2 fiale di Magnesio al dì, fino a miglioramento dei sintomi.

 

  • Se compaiono diarrea e stipsi alternate ...

… è utile una fiala di Manganese una volta al giorno, sempre fino a miglioramento dei sintomi.

 

Associa Alla C La Vitamina A
E potenzi Il Sistema Immunitario

Il betacarotene è un pigmento presente nei vegetali giallo-arancioni e a foglia verde (zucca, pomodori, radicchio, crescione, kaki) che nel fegato viene trasformato in vitamina A. È un ottimo immunostimolante.

Per tutto febbraio prendi una capsula al giorno di vitamina A o di betacarotene.

Allo stato naturale il betacarotene si trova nell’alga dunaliella e nell’olio di fegato di merluzzo (in perle).

 

6
Le Reazioni Ad Acari E Polveri
Aloe, Timo E Vapore Purificano Pelle E Respiro

Allergie

Nel pulviscolo domestico si nascondono degli allergeni microscopici: sono gli acari, che si combattono con i succhi di piante e depurando l’aria.

Nella polvere di casa vi sono numerose componenti quali funghi, residui alimentari, granuli di pollini, forfore di animali, insetti, acari: sono proprio questi ultimi i maggiori responsabili dei sintomi allergici (rinite, congiuntivite, tosse, asma, dermatite, prurito) nei soggetti sensibilizzanti di lana, negli imbottiti, in poltrone, divani, moquette, tende, tappeti e peluche: eliminarli è la prima mossa da fare per ridurre il rischio allergico.

 

  • I Sintomi Più Comuni

Le vie respiratorie sono il bersaglio preferito dell’allergia agli acari. I sintomi si presentano soprattutto a fine inverno, quando le case sono ancora riscaldate e nell’aria i primi pollini sensibilizzano le mucose di bronchi e polmoni, rendendoci più ricettivi all’aggressione degli acari.

 

Con Gli Estratti Di Piante “Bio”
Previeni E Riduci Le Crisi Allergiche

  • L'Integratore Rinforzante

Prendi un cucchiaio di succo d’aloe al mattino a digiuno e uno a metà pomeriggio per cicli di 1-2 mesi: rinforzi intestino e difese.

 

  • Timo E Sambuco Anti Asma

Il Sambuco, per le sue virtù espettoranti, fluidificanti, antispasmodiche a livello bronchiale, è utile nella cura delle patologie asmatiche di natura allergica.

Come tintura madre assumine 30 gocce (10 gocce per i bambini in età scolare) due volte al giorno. In alternativa, prova la tintura di Timo, 30 gocce al dì, solo per gli adulti.

 

Pulisci A Fondo La Tua Casa
Usa Un Aspiratore A Vapore

Oggi esistono in commercio dei potenti aspiratori igienizzanti con filtro ad acqua e pulitore a vapore, ideali per disinfestare dagli acari tessuti, tappeti, tende e imbottiti, ma anche parquet, piastrelle e infissi, dove più spesso si annidano gli acari.

Pratici da usare, anche ogni giorno, questi aspiratori puliscono in profondità senza lasciare residui di umidità, ed eliminando l’habitat domestico dove gli acari proliferano.

 

Leggi Anche:

► Come Combattere Le Allergie Primaverili

► Come Affrontare Le Allergie Nei Bambini

► Come Prevenire La Stanchezza Primaverile

► Come Affrontare Il Cambio Stagione

 

Dai Un’Occhiata Al Mio Corso, Scarica L’Anteprima!

Allergie

► Dimagrire In 4/4

Approfitta dell’offerta: Invece di € 5,99 Paghi solo € 2,99

Semplice Dimagrire in 4/4, Perché? Perché questo Speciale Corso è assimilabile in appena 4 Giorni dove ti guiderò, passo dopo passo, fino al tuo peso ideale e non solo … infatti all’interno del Corso troverai Trucchi e Tecniche davvero uniche e alla portata di tutti, spiegate in modo semplice, infatti, chiunque le può realizzare fin da subito.

Troverai 4 sezioni: una Dedicata allo Studio, e le altre tre Dedicate alle Istruzioni per la mattina (Colazione), metà giornata (Pranzo) e la sera (Cena).

… Non finisce qui, infatti, forse il più Potente è proprio il Capitolo Speciale con le 16 Chiavi per la Perdita di Grasso Permanente.

 

A Dopo Con La Prossima Guida! 🙂