Massimiliano, Come Può Essermi Utile L’Idroterapia? Ti È Utile Per Sciogliere Ristagni E Adiposità Con Bagni E Impacchi Di Erbe E Sale Marino.

Sì, ma cos’è l’Idroterapia? È un metodo di cura antico che utilizza l’acqua, in tutte le sue forme, per apportare benefici all’organismo.

L’applicazione alternata di acqua calda e fredda, di vapore e di estratti naturali riattivanti, ossigena i tessuti e li aiuta a riassorbire i depositi di adipe e ritenzione.

L’effetto terapeutico di questo insieme di tecniche si basa sulla reazione del corpo agli stimoli meccanici o termici (caldi e freddi), indotti dall’utilizzo dell’acqua al fine di rimuovere le tossine e rinforzare l’organismo, migliorando la circolazione e l’aumento dell’afflusso di sangue pulito ai tessuti.

 

Quali Sono Le Tecniche Idroterapiche?

Ci sono più modi di utilizzare l’acqua a scopo curativo e gli effetti che si possono ottenere sono diversi:

[bullet_block large_icon=”23.png” width=”” alignment=”center”]

  • Docciature
  • Saune E Bagni Di Vapore
  • Bagni in immersione totale (per ridurre l’ansia e alleviare il dolore)
  • Bagni alternati e parziali (per stimolare la circolazione)
  • Bendaggi
  • Spazzolature
  • Impacchi (per ridurre le infiammazioni)
  • Idromassaggi
  • Frizioni

[/bullet_block]

La bella notizia e che la maggior parte di questi trattamenti li puoi applicare a casa tua.

Aggiungendo alle applicazioni erbe, fanghi, sali minerali o appositi oli essenziali è possibile aumentarne l’efficacia.

 

Abbinala A Una Alimentazione Sana

L’idroterapia, per essere veramente efficace, va abbinata a una alimentazione sana, diuretica ed equilibrata, che preveda almeno quattro momenti di depurazione durante l’anno, meglio se in concomitanza col cambio di stagione.

Adesso può essere il momento giusto per una mini-dieta diuretica: basta abituarsi a bere 2 litri di liquidi al giorno e a mangiare come merenda 2 mele affettate con il succo di un limone.

 

Le Regole-Base Dell’Idroterapia

Anche nell’idroterapia casalinga esistono alcune regole pratiche da rispettare, affinché i trattamenti con l’acqua sortiscano la stessa efficacia di quelli praticati in un centro termale. Eccole!

 

[bullet_block large_icon=”39.png” width=”” alignment=”center”]

  • Alterna Acqua Calda A Quella Fredda

[/bullet_block]

La prima regola è che ogni applicazione o immersione calda va seguita (e preferibilmente preceduta) da una breve applicazione fredda. Il leggero shock termico attiva il microcircolo.

 

[bullet_block large_icon=”40.png” width=”” alignment=”center”]

  • Non Usare Mai Acqua Troppo Bollente

[/bullet_block]

La seconda regola è che nelle applicazioni calde il calore deve essere sopportabile, altrimenti i tessuti si inflaccidiscono.

Un calore moderato stimola la circolazione sanguigna e migliora il drenaggio linfatico.

 

[bullet_block large_icon=”53.png” width=”” alignment=”center”]

  • Attenzione!

[/bullet_block]

[bullet_block large_icon=”23.png” width=”” alignment=”center”]

  • Per acqua “calda” si intende una temperatura compresa fra i 36,7 e 40° C.

[/bullet_block]

[bullet_block large_icon=”23.png” width=”” alignment=”center”]

  • Per acqua “fredda” si intende una temperatura compresa fra i 13 e i 18° C.

[/bullet_block]

 

Temperature lievemente più alte corrispondono a:

[bullet_block large_icon=”23.png” width=”” alignment=”center”]

  • Fresco (18,5 – 26,5° C)
  • Tiepido (26,5 – 33,3°C)
  • Neutro (33,8 -36,1° C)

[/bullet_block]

Prima di iniziare i trattamenti che ti illustrerò più avanti, ti consiglio quindi di procurarti un termometro.

 

Spazzola, Sale E Moor
Per Ritrovare Leggerezza E tonicità

Tutti i trattamenti idroterapici agiscono sulle nostre “acque interne” in quanto drenano la linfa e stimolano la diuresi, con effetti benefici su gambe gonfie e cellulite.

L’idroterapia riattiva la circolazione e tonifica la pelle e inoltre, asportando le cellule morte superificali, la rende più ricettiva nei confronti delle applicazioni cosmetiche anticellulite.

Vediamo allora come eseguire un trattamento idroterapico partendo dal gommage a secco, con la pelle asciutta, da fare prima dell’impacco e del bagno di Moor, una sostanza naturale fortemente concentrata e rivitalizzante.

 

Il Gommage A Spazzola

Idroterapia

Ecco cosa ti serve:

Una spazzola di setole naturali

 

Procedimento:

Spogliati e inizia a massaggiare la pelle con movimenti circolari.

Noterai un leggero arrossamento: indica che la circolazione reagisce al gommage.

Se la pelle resta bianca significa che c’è un accumulo di tossine da eliminare.

La spazzolatura va eseguita partendo dalle braccia, poi sul petto e sull’addome con movimenti dall’esterno verso l’interno, e sulle gambe, con movimenti verso l’alto che facilitano il drenaggio linfatico.

Sulla parte posteriore si spazzolano la nuca e la schiena verso il basso, infine la pianta dei piedi.

 

Il Bendaggio Al Sale Marino

Idroterapia

Occorrente:

Due bende elastiche alte 20 cm, sale marino integrale.

 

Come puoi fare:

Riempi una bacinella con acqua tiepida, aggiungi 2 cucchiai di sale, mescola e immergi le bende per qualche minuto.

Dopo averle strizzate, applicale alle gambe o alle cosce in modo aderente: il bendaggio delle gambe deve trasmettere una sensazione di contenimento ma senza compressioni costrittive.

Avvolgi il bendaggio con la pellicola trasparente al fine di favorire, attraverso la vasodilatazione generata dal calore, la penetrazione dei principi attivi del sale, che rimuove i ristagni ed elimina le sostanze di scarto dai pori cutanei.

Il tempo di posa è di 30-40 minuti.

 

Il Bagno Al Moor

Idroterapia

Ingredienti:

Moor liquido reperibile in parafarmacia e nelle erboristerie.

 

Metodo:

Il Moor è un concentrato vecchio di centinaia di migliaia di anni e prodotto dalla compressione di materie organiche derivate dalla decomposizione di muschi, foglie, radici.

Ricco di silice, zolfo, ferro, resine e numerosi minerali, neutralizza le tossine presenti nella pelle, sia in superficie che in profondità, stimola la circolazione e migliora lo stato di salute generale alleviando la stanchezza e rivitalizzando le funzioni metaboliche.

Versa 250 ml di Moor nella vasca riempita di acqua calda e immergiti per 20 minuti.

Dopo il bagno, da fare 2 volte la settimana, lava il corpo con acqua fresca e vai a letto.

Suderai e dormirai profondamente e la mattina ti sveglierai leggera e tonica.

 

Leggi Anche:

► Come Affrontare Il Cambio Stagione

► Come Prevenire Le Allergie Con La Naturopatia

► Come Fare La Sauna In Modo Fantastico

 

Dai Un’Occhiata Al Mio Corso, Scarica L’Anteprima!

Idroterapia

► Dimagrire In 4/4

Semplice Dimagrire in 4/4, Perché? Perché questo Speciale Corso è assimilabile in appena 4 Giorni dove ti guiderò, passo dopo passo, fino al tuo peso ideale e non solo … infatti all’interno del Corso troverai Trucchi e Tecniche davvero uniche e alla portata di tutti, spiegate in modo semplice, infatti, chiunque le può realizzare fin da subito.

Troverai 4 sezioni: una Dedicata allo Studio, e le altre tre Dedicate alle Istruzioni per la mattina (Colazione), metà giornata (Pranzo) e la sera (Cena).

… Non finisce qui, infatti, forse il più Potente è proprio il Capitolo Speciale con le 16 Chiavi per la Perdita di Grasso Permanente

 

A Dopo Con La Prossima Guida! 🙂