In questa guida ti spiego come depurare l’organismo per perdere peso: riattiva il fegato adesso e vedrai che pancia piatta! L’inizio dell’autunno, dopo la fine delle vacanze, è il momento migliore per liberare il corpo dalle tossine più “pesanti”.

Lo stress da rientro ti fa mangiare di continuo? Oppure sei ancora in vacanza e il tuo addome è sempre gonfio? Niente paura: ti basta seguire la mia cura depurativa da 7 giorni per il fegato, l’organo che – insieme a reni e intestino – regola l’accumulo di adipe, liquidi e scorie. Se lo depuri, ti “asciugherai” nei punti critici e darai sprint al metabolismo. E se hai molta fretta, prova la formula da weekend.

Gli ortaggi, i frutti, i semi e le radici autunnali sono i vegetali più ricchi di principi depurativi. Scopri con me come sfruttarli al meglio.

Settembre è il mese del “rientro”. Ma mentre per la natura passare dall’estate all’autunno significa “rientrare” nel periodo del riposo, per noi settembre coincide con la fine del relax e la ripresa delle attività lavorative, con un aumento dello stress che spesso si “tampona” col cibo.

Se le ferie fossero veramente un momento di rigenerazione per il metabolismo, poco avremmo da temere di fronte a questo delicato momento di passaggio. Il fatto è che spesso l’estate è il periodo in cui molti si concedono più del dovuto, specialmente in campo alimentare. Se quindi in luglio e agosto abbiamo ceduto alle tentazioni dei buffet alberghieri, abusato di cocktail superalcolici, spaghettate di mezzanotte e “happy hour”, il rischio non è solo quello di ritrovarsi a settembre con qualche chilo in più sulla bilancia, ma anche di rendere impreparato l’organismo al rientro autunnale.

Per evitare che le scorie estive si fissino nel corpo sotto forma di adipe e gonfiori, ti offro un programma di depurazione mirata che disintossica i principali organi emuntori, cioè deputati allo smaltimento delle scorie (fegato, reni e intestino), ti sgonfi e ti aiuta a trasformare l’impennata di energia del rientro in nuova forza per il tuo metabolismo.

 

Scopri Come Depurare L’Organismo E
I Benefici Della Depurazione

[bullet_block large_icon=”39.png” width=”” alignment=”center”]

  • Depurarsi a settembre significa ripulirsi dai chili e dalle tossine estive facendo testoro delle energie preziose accumulate attraverso l’esposizione al sole, che rinforza il metabolismo in vista dell’autunno.

[/bullet_block]

[bullet_block large_icon=”40.png” width=”” alignment=”center”]

  • Hai tre alleati – Per disintossicarti e sgonfiarti non devi fare altro che prestare attenzione ai tre grandi apparati “spazzini” dell’organismo: il fegato, i reni e l’intestino, i migliori depuratori naturali e i responsabili della salute e della forma.

[/bullet_block]

[bullet_block large_icon=”41.png” width=”” alignment=”center”]

  • Ti bastano 7 giorni al mese. Quindi, al rientro dalle ferie, tra le tante attività in agenda dovresti ritagliare ogni giorno un po’ di spazio per la depurazione dell’organismo, per eliminare gonfiori e cellulite, spazzare via la ritenzione idrica e sgonfiare la pancia per iniziare il nuovo ciclo dell’anno con un metabolismo efficiente. Più avanti nella guida scoprirai come fare.

[/bullet_block]

 

Prima Di Passare Alla Guida Pratica
Su Come Depurare L’Organismo
Scopri Qual È L’Organo Da Ripulire

Se fegato, reni e intestino sono intasati ti gonfi e accumuli peso. Per questo ho preparato un semplice test con una serie di domande che potrai consultare ogni volta che vuoi per individuare l’organo in cui si depositano le tossine ingrassanti. Le domande una volta “metabolizzate” le ricorderai senza il bisogno di leggerle, così in qualsiasi momento e periodo potrai capire con uno schiocco delle dita qual’è l’organo da depurare. Il mio suggerimento, ovviamente, è di mantenere possibilmente “pulito” tutto l’organismo attuando uno stile di vita con una particolare attenzione all’igienismo alimentare.

I principali organi coinvolti nella depurazione e nel controllo del peso sono il fegato, i reni e l’intestino. Depurare l’organismo, dunque, significa essenzialmente evitare di sovraccaricare questi organi e aiutarli a svolgere al meglio le loro funzioni. Con conseguenze positive anche sotto il profilo della perdita di peso, visto che alla debolezza di fegato, reni e intestino corrisponde un tipo di ingrassamento specifico.

Il test di autovalutazione che ti propongo in questo corso ti servirà a capire quali organi in particolare si trovano in stato di affaticamento e a intervenire con i cibi, le erbe, gli integratori e i rimedi omeopatici che ne riattivano le funzioni, aiutandoti a perdere peso.

Rispondi ai quesiti che seguono e, in base ai tuoi sintomi, scopri qual è l’organo che provoca l’ingrassamento. E poi, più avanti nella guida, trovi il programma che ti insegna come depurare l’organismo con la depurazione da 7 giorni “organo per organo”.

 

Ora Rispondi Alle Domande In Base Ai Tuoi Sintomi
Per Scoprire Come Depurare L’Organismo

[bullet_block large_icon=”54.png” width=”” alignment=”center”]

  • Hai spesso la “bocca amara” a fine pasto e la lingua bianca?
  • Soffri di cattiva digestione, gastrite, bruciore di stomaco?
  • Dopo aver mangiato, la parte alta dell’addome si gonfia?
  • Ti capita di frequente di avere una fame incontenibile di cibi dolci o grassi?
  • La tua pelle è spesso irritata, arrossata o giallastra?
  • Ti succede spesso di svegliarti con una leggera nausea?
  • Anche se mangi poco tendi a ingrassare?

[/bullet_block]

Se hai risposto sì ad almeno 3 domande, devi depurare il fegato. Leggi i suggerimenti per te!

 

Forse Devi Disintossicare Anche I Reni?

[bullet_block large_icon=”54.png” width=”” alignment=”center”]

  • Soffri di gonfiori agli arti inferiori e/o alle mani?
  • Hai riscontrato ultimamente un aumento della ritenzione nella parte bassa del corpo?
  • Le tue urine sono di colore giallo chiaro, quasi bianco, o all’opposto molto scure?
  • A fine giornata non riesci più ad infilare le scarpe perché i piedi sono gonfi?
  • Hai notato di recente la formazione di nuove rughe e/o smagliature?
  • Il tuo problema è la cellulite?
  • Ti senti stanca già di mattina e arrivi alla sera praticamente “sfinita”?

[/bullet_block]

Se hai risposto sì ad almeno 3 domande, devi depurare i reni.

Più avanti in questo corso scoprirai come depurare l’organismo ripulendo i reni.

 

Scopri Qui Se È L’Intestino
Ad Aver Bisogno Di Una Ripulita

[bullet_block large_icon=”54.png” width=”” alignment=”center”]

  • Il tuo intestino è regolare o soffri di stipsi?
  • Durante i pasti ti capita spesso di dover allentare la cintura?
  • La tua pancia “gorgoglia”?
  • Soffri di meteorismo?
  • Mangi di frequente fuori pasto?
  • Sei magra in tutto il resto del corpo e ti “allarghi” nella zona del girovita?
  • Fai uso frequente di lassativi?

[/bullet_block]

Se hai risposto sì ad almeno 3 domande, devi depurare l’intestino.

Scopri più avanti in questo corso come depurare l’organismo ripulendo l’intestino.

 

Se invece vuoi mettere in atto una depurazione generale, in questo corso scoprirai come depurare l’organismo con una formula disintossicante d’urto, da seguire per un weekend, per perdere fino a 3 chili di liquidi e scorie.

 

Come Depurare L’Organismo
Con Cardo E Zolfo
Drenano Il Fegato E Sgonfiano

Come Depurare L'Organismo

Broccoli, carciofi, succo di crescione e limoni sono i vegetali-spazzini che depurano le cellule epatiche. E se a settembre li associ agli oligoelementi e all’estratto di una pianta protettiva migliori la circolazione e ti “asciughi”.

Il fegato depura sangue e tessuti. Questa grande ghiandola,  posta in alto a destra nell’addome, libera il sangue da colesterolo e scorie metaboliche. Se è intossicato, causa rallentamenti circolatori e gonfiori.

Il fegato è l’organo centrale del nostro metabolismo. Esso depura e disintossica il sangue dalle scorie introdotte prevalentemente attraverso l’alimentazione e lo trasforma in un sangue ricco di sostanze energetiche.

Il lavoro metabolico e disintossicante del fegato può essere messo a dura prova soprattutto da un consumo esagerato di bevande alcoliche e di alimenti ricchi di grassi, che alla lunga possono avere conseguenze deleterie sul peso e sulla salute in generale. Si possono avere, infatti, disturbi digestivi, aumento del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue, disturbi circolatori, gonfiori e cellulite.

 

Come Depurare L’Organismo A Tavola
Con I Sapori Amari
Broccoli E Carciofi Vanno Mangiati Ogni Giorno

Una fantastica insalata amara prima d’ogni pasto è quello che ci vuole. Prepara un’insalata con broccoli lessati, carciofi, carote e condiscila con olio d’oliva e succo di crescione e mangiala prima dei pasti: sazia e disintossica.

I broccoli stimolano l’attività biliare e ti fanno metabolizzare meno grassi. Gustali lessati come contorno o come ragù vegetale.

I carciofi Mangiati ogni giorno in pinzimonio con olio e limone aiutano il fegato a “sgrassarsi”.

Alcune verdure autunnali sono particolarmente indicate come disintossicanti del fegato e stimolanti della secrezione biliare. In particolare questo mese sulle nostre tavole non dovranno mancare la cicoria (da consumare preferibilmente cruda ogni giorno o bollita ma in questo caso bevendo anche l’acqua di bollitura come brodo), il crescione (da usare in insalata o da bere come succo), la carota e tutta la frutta e verdura ricca di vitamina C (soprattutto broccoli e limoni) ad azione antiossidante.

 

Burro E Salame Sono I Veri Killer Del Fegato

Per tutto settembre è meglio evitare o ridurre drasticamente i grassi di origine animale (per esempio il burro e i salami), gli alimenti fritti e gli alcolici che aumentano in modo esponenziale il lavoro del fegato rendendolo più ingrossato e “ingolfato” e che possono determinare l’aumento dei grassi nel sangue, con danni alla circolazione sanguigna.

 

Il Rimedio Omeopatico Drenante
Phosphorus

Il fosforo è il rimedio omeopatico indicato soprattutto per chi ha il fegato sovraccaricato dall’abuso di cibi grassi e alcolici. Dal punto di vista comportamentale, è indicato specialmente nei soggetti con alternanza tra depressione ed eccitazione, ipersensibilità agli stimoli ambientali, facile affaticamento e fame nervosa.

A scopo depurativo si può assumere una dose di Phosphorus alla 15 CH al giorno per una settimana, poi una dose alla 15 CH alla settimana per 3 settimane.

 

Ecco Come Depurare L’Organismo
Con L’Erba Rigenerante
Il Cardo Mariano (Silybum Marianum)

È una pianta dotata di proprietà depurative indiscutibili, utile per tutte le situazioni di fegato steatoso (o grasso). Dal suo frutto viene ricavato l’estratto secco ricco di principi attivi molto efficaci, come la silimarina, che protegge le cellule del fegato nei confronti dei danni causati dalle sostanze tossiche ingerite con l’alimentazione (per esempio, l’alcol). Inoltre il cardo mariano stimola la produzione di nuove cellule epatiche se queste sono state danneggiate.

Per un’azione disintossicante prendi per un mese 600 mg di estratto secco (titolato in silimarina al 1%) 2 volte al giorno, circa 30 minuti prima di pranzo e cena.

Come Depurare L’Organismo
Con L’Integratore Spazza Scorie
“Zolfo”

Questo oligoelemento completa la tua cura drenante svolgendo anche un’azione stimolante sul metabolismo epatico. Se ne assumono 3 dosi alla settimana per 3 settimane.

Cosa ottieni depurando il fegato? Migliori la digestione, smaltisci i depositi adiposi profondi e i grassi che si depositano nei vasi sanguigni, responsabili di disturbi circolatori e gonfiori.

 

Come Depurare L’Organismo
Con Uva E Betulla
Depurano I Reni E Drenano I Liquidi

Come Depurare L'Organismo

I reni controllano il drenaggio. I “signori delle acque”, come li chiama la medicina cinese, sono uno dei nostri filtri più importanti: se sono intossicati, non riescono a smaltire le scorie, che si depositano nel corpo come ritenzione.

L’apparato renale torna in forma quando il fegato funziona a regime: i depositi di liquidi si riassorbono subito e spariscono scorie e residui azotati. Ti aiutano un albero drenante e i vegetali anti ritenzione.

I reni sono deputati a purificare le “acque” del nostro organismo. Essi filtrano il sangue, recuperando l’acqua e gli ioni fondamentali e depurandoci dalle scorie prodotte dal metabolismo delle proteine.

Un’alimentazione troppo ricca di proteine (specialmente animali) può mandare in tilt il lavoro dei reni con formazione di ritenzione idrica, aumento degli acidi urici nel sangue con dolori alle articolazioni e difficoltà di movimento.

Mangia uva a volontà, anche in insalata – L’uva nera, bianca o rossa va gustata lontano dai pasti oppure aggiunta alle insalate: accelera la diuresi e tonifica i tessuti.

Bevi un fantastico infuso di betulla – La betulla, albero drenante per eccellenza, si assume sotto forma di infuso di foglie 2-3 volte al giorno o come tintura madre (40 gocce 3 volte al dì per un mese). È sconsigliata in gravidanza.

 

Privilegia La Dieta Liquida
Ogni Giorno Una Zuppa Di Timo E Cipolla

L’acqua è in assoluto il migliore depurativo renale. Occorre assumerne un paio di litri al giorno, anche sotto forma di tisane e zuppe. Sono anche da privilegiare frutta e verdura ricche di acqua come l’uva, drenante e diuretica, che si può consumare da sola o nelle insalate. Rinomato anche il ruolo depurativo della cipolla, utile anche per tenere bassa la glicemia: con le cipolle novelle si preparano zuppe gustose, da condire con olio d’oliva e finocchietto.

Cipolle e finocchietto. Per la pulizia dei reni sono preziose le insalate di cipolle, da abbinare agli ultimi cetrioli e pomodori estivi e finocchietto, erba che stimola i reni e anche il fegato.

Via la carne, privilegia legumi e cereali – Sono da evitare o ridurre drasticamente il consumo di proteine di origine animale (insaccati, carni), che devono essere sostituite con proteine di origine vegetale (cereali, legumi, specialmente la soia).

 

Il Rimedio Omeopatico Anti-Liquidi
Berberis Vulgaris

Per stimolare l’escrezione renale di liquidi, Berberis vulgaris è il rimedio più adeguato, utile anche se vi sono dolori nelle regioni dei reni e acidi urici nel sangue associati a disturbi urinari (per esempio i calcoli) o articolari. Assumi il rimedio alla 15 CH, una dose al giorno per una settimana, poi una dose alla 15 CH alla settimana per 3 settimane.

 

Come Depurare L’Organismo
Con La Pianta Che Ti Asciuga
La Betulla (Betula alba)

Le foglie di betulla sono ricche di flavonoidi, degli antiossidanti in grado di stimolare la diuresi e ridurre i fenomeni di ritenzione idrica. La betulla si assume in infuso (versa una tazza di acqua bollente su 2-3 grammi di foglie secche da bere 2-3 volte al giorno).

 

Gli Oligoelementi
Per Rimodellare Le Gambe Gonfie
Manganese-Cobalto

Questa associazione di oligoelementi è utile per la ritenzione caratterizzata da pesantezza alle gambe: se ne assume una dose al mattino per un mese.

Acqua E Tisane  Dovresti berne almeno un paio di litri al giorno per tutto settembre: l’acqua e le tisane sono più efficaci lontano dai pasti.

Che cosa ti garantisce la pulizia dei reni? Ti aiuta a risolvere la ritenzione idrica e quindi a smaltire le flaccidità localizzate su gambe, cosce, fianchi e glutei.

 

Se Ti È Piaciuta Fino A Qui Questa Guida Condividila Subito Con I Tuoi Amici, Grazie! 🙂

[social_sharing style=”style-17" fb_like_url=”https://www.massimilianoricciardi.com/come-depurare-lorganismo-per-perdere-peso/” fb_color=”light” fb_lang=”it_IT” fb_text=”like” fb_button_text=”Share” tw_lang=”it” tw_url=”https://www.massimilianoricciardi.com/come-depurare-lorganismo-per-perdere-peso/” tw_name=”https://www.massimilianoricciardi.com/come-depurare-lorganismo-per-perdere-peso/” tw_button_text=”Share” g_url=”https://www.massimilianoricciardi.com/come-depurare-lorganismo-per-perdere-peso/” g_lang=”it” g_button_text=”Share” alignment=”center”]

Come Depurare l’Organismo
Con Fichi E Anice Che Riattivano L’Intestino
E La Pancia Se Ne Va

Come Depurare L'Organismo

Infine, dai una mano anche al tuo intestino. Un frutto di stagione e una tisana a base di semi ed erbe aromatiche sono i tuoi alleati sgonfia-pancia. E se aumenti anche il consumo di fibre integrali, perdi peso senza ricorrere ai lassativi.

L’intestino regola l’evacuazione delle scorie. Il lungo tubo addominale attraverso il quale passa il cibo da elaborare a volte diventa pigro e rallenta lo smaltimento delle scorie, che si trasformano in gas e depositi adiposi. Un intestino non pulito frena anche il metabolismo.

L’intestino è un tubo lungo circa 8 metri che favorisce il rimescolamento e la progressione del cibo ingerito e provvede alla digestione e all’assorbimento di acqua, sali minerali, proteine, grassi vitamina B12. Tutte le sostanze non riassorbite e quindi “rifiutate” dall’intestino vengono eliminate con le feci. In caso di stitichezza, dovuta per esempio a una dieta povera di fibre o a “pigrizia” intestinale, il rischio è che i prodotti di scarto rimangono più a lungo nel tubo digerente provocando fermentazione, gonfiore alla pancia e rallentando le funzioni metaboliche dell’organismo.

 

Privilegia I Cibi Più Ricchi Di Fibre

Fichi, germogli e pane nero ti sgonfiano – Le fibre alimentari, contenute in generale nella frutta, nella verdura e nei cereali integrali mantengono regolare l’attività intestinale.

Tra gli alimenti da privilegiare a settembre per la depurazione intestinale ci sono soprattutto fichi freschi (2-3 al dì) e germogli, da consumare possibilmente ogni giorno. Da ricordare anche il ruolo positivo dello yogurt (e in generale dei fermenti lattici) sulla flora batterica intestinale e quindi nella prevenzione del gonfiore addominale.

Cereali integrali – Invece del pane bianco, che crea nell’intestino un impasto colloso difficile da digerire, privilegia il pane nero di segale: con 50 g al giorno elimini la stipsi per sempre.

Fichi freschi  A settembre vanno privilegiati i fichi freschi e maturi, che hanno un buon potere depurativo e dolcemente lassativo. Non va superata la dose di 2-3 frutti al dì.

Dolci e formaggi causano fermentazioni – Bloccano l’intestino tutti gli alimenti che ostacolano o rallentano le funzioni digestive (carni e formaggi su tutti) e i cibi che possono favorire la fermentazione causando fastidiosi gonfiori (dolci industriali, zucchero bianco, gelati).

 

L’Alleato Omeopatico Anti Stipsi
Graphites

Questo rimedio è indicato specialmente nei soggetti pigri e con tendenza alla stipsi cronica. Le feci in genere sono voluminose e vengono espulse in grosse masse secche avvolte da muco. Possono esserci difficoltà digestive, sensazione di aria nella pancia, flatulenza. Dal punto di vista comportamentale, il soggetto Graphites è molto sensibile, ansioso e timoroso, piange facilmente.

Assumi il rimedio alla 15 CH, una dose al giorno per una settimana, poi una dose alla 15 CH alla settimana per 3 settimane.

 

Le Erbe Che Riducono Il Meteorismo
Menta, Anice E Maggiorana

Un infuso per regolarizzare l’intestino nel mese di settembre? Eccolo: fai preparare una miscela in parti uguali (un cucchiaio) di maggiorana (foglie), menta piperita (foglie), anice (semi) e, se vuoi, aggiungi anche il finocchio (semi). Mixa gli ingredienti e metti un cucchiaio in una tazza di acqua bollente. Lascia in infusione per 10-15 minuti. Filtra e bevi, possibilmente senza dolcificare (al limite si usa un cucchiaino di miele). Da assumere 3 volte al dì lontano dai pasti, per 3-4 settimane.

 

I Sali Che Facilitano La Digestione
Nichel-cobalto

Questi oligoelementi sono indicati per le difficoltà di digestione dei grassi, con senso di pesantezza e gonfiore alla pancia, sonnolenza dopo i pasti, stipsi e fermentazione. Se ne assume una dose al mattino per un mese.

Quali vantaggi ottieni depurando l’intestino? Già dopo 2-3 giorni riduci il gonfiore addominale dovuto alla fermentazione e all’accumulo di gas e assottigli il girovita.

 

Come Depurare L’Organismo
Nel Fine Settimana
Ti Bastano 72 Ore Per Perdere Una Taglia!

Come Depurare L'Organismo

Fin qui ti ho spiegato come depurare in soli 7 giorni i singoli organi (fegato, reni e intestino) responsabili del sovrappeso. Ma se vuoi una soluzione più rapida per disintossicarti in profondità, prova la formula d’urto da fine settimana: in 3 giorni smaltisci 3 chili.

Il programma alimentare illustrato in questo corso può essere seguito preferibilmente nelle giornate non lavorative (per esempio durante un lungo fine settimana), meglio se per due o tre giorni consecutivi. È stato pensato per un soggetto adulto sano, che in tali giorni non svolga attività sportiva o attività fisica intensa o anche attività intellettuale di un certo impegno.

Il programma, che è basato sulla differenziazione dei sapori e sull’assunzione di vegetali dall’elevato potere saziante, va seguito scrupolosamente per ottenere i risultati attesi.

 

Come Depurare L’Organismo
Mangiando Tanto E … Dimagrendo In Fretta!

Come avrai capito con questa dieta non soffrirai la fame, ma, attenzione a rispettare le quantità soprattutto con le spolverate di formaggio, l’olio e la mozzarella. Se non mangi prodotti di origine animale puoi fare la cena come il pranzo senza la spolverata di formaggio.

 

Al mattino:

appena sveglia/o, bevi un bicchiere d’acqua minerale naturale.

Dopo 10 minuti: assumi una tisana drenante composta da un cucchiaio di semi di finocchio (depurativo dell’intestino), due cucchiai di foglie di betulla (stimola la diuresi e depura i reni), un cucchiaio di radici essiccate di bardana (ripulisce il fegato). Per preparare la tisana, fai bollire per 8 minuti in circa 250 ml di acqua, fai riposare per altri 8 minuti, filtra e bevi.

Dopo altri 10 minuti: bevi il succo di un limone diluito con acqua.

Dopo un’ora: fai colazione con frutta mista di stagione (per un totale di 2 etti di frutta fresca) uno yogurt magro con 2-3 cucchiai di cereali e 3 fette biscottate con un cucchiaio di miele.

Un’ora prima di pranzo: bevi un’altra tazza della tisana depurativa.

 

Pranzo:

inizia con un’insalata mista di stagione (scegliendo tra cicoria, carote, rucola) condita con un cucchiaio d’olio d’oliva e accompagnata da 2 fette di pane tostato integrale.

Prosegui con un risotto alle erbe (60 g di riso crudo) preparato a partire da un soffritto di cipolla e senza i brodi in dado, che sono ricchi di glutammato e conservanti. Per preparare il risotto, preferisci un brodo fatto con acqua, carota, sedano e patata, manteca con un cucchiaino di olio d’oliva e aggiungi una spolverata di pecorino. Insaporisci con un battuto di erbe aromatiche, come basilico, maggiorana, timo, salvia, che possono anche essere aggiunte al brodo di cottura. Le erbe aromatiche sono altamente depurative.

A metà pomeriggio: fai merenda con frutta fresca di stagione (100-200 g).

Un’ora prima di cena: bevi la terza tazza di tisana depurativa.

 

Cena:

si può mangiare come a pranzo, sostituendo al riso la stessa quantità di pasta integrale da condire con le erbe, e cambiando proteine (per esempio, vanno bene 100 g di mozzarella) da abbinare a 2 fette di pane integrale. Al posto dell’insalata mista si può consumare un passato di verdure, evitando patate e legumi che sono più calorici. Chiudi, se lo desideri, con una mela cotta insaporita con cannella.

 

Carote in insalata e in brodo – Queste radici ricche di vitamina A e C e di fibre possono essere consumate anche tutti i giorni: tonificano fegato e intestino e accelerano la disintossicano.

Mozzarella – Le proteine della mozzarella, che sono più digeribili, sono perfette a cena: il corpo non fa fatica a smaltirle e il metabolismo non rallenta.

Erbe aromatiche  Salvia, rosmarino, timo sono ricche di sali depurativi e in più insaporiscono i cibi evitando l’uso del sale, che provoca ritenzione e cellulite.

Cosa ottieni dopo i 3 giorni: sgonfi la pancia e riduci il girovita, hai le gambe più leggere e sode, digerisci meglio e hai meno fame.

 

Leggi Anche:

 Flaccida, Rassoda Ora la Tua Pelle!

► Come Eliminare Il Grasso Addominale In 2 Settimane

 

Dai Un’Occhiata Al Mio Corso In Ebook:

Come Depurare L'Organismo

► Dimagrire In 4/4

Semplice Dimagrire in 4/4, Perché? Perché questo Speciale Corso è assimilabile in appena 4 Giorni dove ti guiderò, passo dopo passo, fino al tuo peso ideale e non solo … infatti all’interno del Corso troverai Trucchi e Tecniche davvero uniche e alla portata di tutti, spiegate in modo semplice, infatti, chiunque le può realizzare fin da subito.

Troverai 4 sezioni: una Dedicata allo Studio, e le altre tre Dedicate alle Istruzioni per la mattina (Colazione), metà giornata (Pranzo) e la sera (Cena).

Non finisce qui …. il più Potente è proprio il Capitolo Speciale con le 16 Chiavi per la Perdita di Grasso Permanente.

 

A Dopo Con La Prossima Guida! 🙂