Come Affrontare Le Allergie Nei Bambini

Allergie Nei Bambini

Allergie Nei Bambini: Disturbi Da Affrontare Tempestivamente Per Evitare Riniti, Sinusiti E Asma. I Casi Di Allergie Sono Passati In 40 Anni Dal 3 A Più Del 10%.

Allergici si nasce o si diventa? Le Allergie Nei Bambini, e per tutti gli individui in generale, ha sicuramente delle basi genetiche. Ma i fattori che trasformano un semplice terreno costituzionale in patologia sono diversi. L’inquinamento ambientale e lo stile di vita, ad esempio, sensibilizzano fortemente l’organismo al contatto con l’allergene, facendo di una sostanza in sé non pericolosa un nemico contro cui reagire.

E a dimostrare il ruolo fondamentale dei fattori inquinanti nell’eziologia del disturbo, basta citare un solo dato: negli ultimi 40 anni i casi di dermatiti ed eczemi di origine allergica nei bambini sotto gli 11 anni sono notevolmente aumentati, passando dal 3 al 10%.

Una diffusione, questa, che suggerisce la necessità di prestare attenzione al problema, sin dalla primissima infanzia.

Un eczema allergico in un neonato rivela l’esistenza di una specifica predisposizione organica, sulla quale è bene intervenire con la massima tempestività. Altrimenti, il rischio che il disturbo evolva in ben più fastidiose forme respiratorie (riniti, sinusiti e asma) è molto più elevato. E poiché il sistema immunitario del bambino matura pienamente non prima dei sette anni d’età, il periodo di massima allerta si colloca tra i primi giorni di asilo e l’approdo alla scuola elementare.

 

In Presenza Di Un Terreno Allergico
Attenzione Allo Stato Di Salute Generale
Del Bambino

Bisogna anzitutto gestire con oculatezza il decorso e la convalescenza dei disturbi di origine virale (influenza, raffreddori), perché possono agire da fattori scatenanti nei confronti delle allergie respiratorie. Il che equivale, nella pratica, a proteggere il bambino dalle ricadute, evitando di lasciarlo uscire di casa non appena i sintomi della febbre si riducono. Il suo delicato organismo ha bisogno di un adeguato periodo di convalescenza per riprendersi.

 

  • Presta Particolare Attenzione Meritano Alcune Malattie Esantematiche, Come La Varicella ...

Il tuo piccolo non deve uscire prima di due settimane dalla scomparsa delle vescicole. D’altro canto è sempre possibile e consigliabile agire preventivamente con prodotti omeopatici capaci di stimolare le difese naturali, limitando così il rischio di infezioni virali.

Alcuni prodotti, come Anas Barbarie, Echinacea, Vincetoxicum, Influenzinum, rafforzano il sistema immunitario, stimolandolo a reagire efficacemente.

La dose e le modalità di somministrazione variano a seconda dell’età e del peso del piccolo, e per questo devono essere concordate con un pediatra esperto in omeopatia.

 

  • L'Idea Pratica

Se il tuo bambino manifesta un’allergia conclamata, è bene che tu prenda l’abitudine a tenere un diario nel quale annotare tutto ciò che accade.

Dagli episodi acuti al decorso, dalle cure adottate all’alimentazione, è necessario segnare tutto con la massima precisione possibile, per fornire al pediatra una guida accurata che lo aiuti a personalizzare la terapia.

 

Le Allergie Alimentari
Ecco I Test Rivelatori

E quando la causa della manifestazione allergica è alimentare? Di solito la si scopre tramite appositi test, effettuabili presso la propria ASL di competenza. Ecco i più comuni:

 

  • Prick test

È un test che viene effettuato sulla cute. Ma poiché questa spesso è poco reattiva, i risultati non sono sempre attendibili.

 

  • Rast

Misura le IgF totali. Questa misurazione, di per sé, può non essere significativa perché non sempre le allergie sono specifiche. Il che può dare origine a falsi negativi, ostacolando così la reale soluzione del problema.

 

  • Prist

È il test migliore e più affidabile. È lo screening di partenza essenziale per qualsiasi altro accertamento diagnostico delle allergie.

 

Le Soluzioni Per Le Allergie Nei Bambini
Più Equilibrio Con Graphites Myosotis E Luffa

Le soluzioni più efficaci sono quelle omeopatiche, che ristabiliscono l’equilibrio ottimale delle vie respiratorie senza intossicare l’organismo.

 

Allergie Nei Bambini Con Eczema

Per migliorare le difese e il trofismo dei tessuti è utile una cura combinata con Graphites (10 gocce tre volte al giorno) e una dose settimanale di Istamina omotossicologica. Per uso esterno, Ovix crema, due applicazioni al giorno, lenisce il prurito e il rossore.

 

Allergie Nei Bambini Con Asma

È indicata una terapia con Istamina, iposensibilizzante aspecifico, Myosotis, Tartaro stibiato e Drosera.

Tutti i rimedi si assumono nella dose di 20 gocce, tre volte al giorno, diluiti in acqua zuccherata.

 

Allergie Nei Bambini Con Rinite

Il rimedio indicato è Luffa opercolata in compresse (una, tre volte al giorno) sciolte in acqua. Lo stesso prodotto può essere usato sotto forma di spray nasale: due spruzzi per narice, due o quattro volte al giorno.

 

Leggi Anche:

► Come Prevenire Le Allergie Con La Naturopatia

► Come Combattere Le Allergie Primaverili

 

A Dopo Con La Prossima Guida! 🙂