Cistite

Cistite

Cistite Fastidiosa Infiammazione Delle Vie Urinarie. La Puoi Evitare Se Sai Queste Cose …

La Cistite è un disturbo che può affliggere sia gli uomini sia le donne, soprattutto dopo i 50 anni. Le donne ne soffrono di più per la secchezza vaginale da menopausa, gli uomini ne risentono spesso a causa della malattia prostatica.

Il bruciore inizia con l’emissione dell’urina, e poi torna di nuovo, ancora più forte, alla fine della minzione. Il bisogno di urinare diventa più frequente, tanto che è impossibile resistere, e bisogna cercare di corsa un bagno.

A volte si avverte un vero e proprio dolore proprio al basso ventre, in corrispondenza della proiezione della vescica.

Le urine possono modificarsi fino ad apparire torbide e scure.

Se la Cistite si trascina troppo a lungo e se i suoi sintomi sono sottovalutati, si può cadere dalla padella alla brace, e la cistite può diventare una colica renale. In questo caso il dolore è ancora più forte, parte dalla regione lombare e si porta davanti, al basso ventre.

È difficile fare qualsiasi cosa, anche camminare, anche trovare una posizione giusta per riposarsi e cercare sollievo.

Urinare può diventare sempre più difficile, si sente lo stimolo ma al momento giusto l’urina non esce, se non a costo di poche gocce brucianti.

 

  • Bevi Tanto E Stimola Le Tue Difese

Assumi almeno due litri di acqua al giorno. Questo è il modo più semplice per diluire l’urina e drenare all’esterno la carica infettiva.

Per stimolare le difese usa la Fantastica l’Echinacea, un ottimo fitoterapico in grado di far fronte ai germi.

Prendila in Tintura Madre, andranno bene 40 gocce per tre volte al giorno, prima dei pasti.

 

  • La Guerra Ai Germi Inizia A Tavola

Mangia i cibi giusti, quelli che acidificano le urine come i cereali integrali, formaggi leggeri e freschi, verdure e frutta fresca.

Cipolle, porri, aglio sono potenti antimicrobici. Lo yogurt protegge le mucose.

 

Oli Essenziali Per La Cistite

Procurati l’olio di mandorle dolci, oppure il classico olio di oliva. Unisci dieci gocce dell’olio prescelto a cinque gocce di olio essenziale di ginepro (oppure di cipresso o di eucalipto).

Con le tue 15 gocce puoi fare un massaggio al basso ventre e alla radice della schiena, che sicuramente ti sarà di grande aiuto durante gli episodi di cistite acuta.

 

  • Benefica Piccola Gemma In Aiuto ...

Gemme di Brugo, macerato glicerico alla prima diluizione decimale. Il suo nome latino è “calluna vulgaris”, si tratta di un piccolo arbusto le cui gemme sono molto attive in caso di infezioni urinarie e nelle infiammazioni dell’uretra, soprattutto se sono sostenute da colibacilli.

 

Una Tisana Ogni Sera

Privilegia le tisane a base di erica, melissa, malva, passiflora. La migliore fra le tisane è quella di Uva Ursina, prendine una tazza tutte le sere per una settimana.
L’uva Ursina è sicuramente raccomandabile sia negli uomini sia nelle donne ai primi disturbi urinari, perché rende l’urina poco colonizzabile dai germi e la aiuta a restare sterile.

Il suo sapore è gradevole e per questo motivo è molto indicata come tisana serale. Usala per ogni occasione, non ci sono effetti collaterali.

Proprio per questa versatilità è decisamente raccomandabile anche per i disturbi urinari che compaiono in gravidanza.

 

  • Attenzione All’Intestino E Alle Emorroidi

Per sconfiggere la cistite bisogna controllare la stitichezza e tenere regolato l’intestino.

Molti dei batteri che riescono a colonizzare le vie urinarie provengono proprio da qui, in primo luogo l’Escherichia Coli, tipico germe patogeno che causa frequenti cistiti.

Per lo stesso motivo è importante correggere un problema emorroidario. Se non hai ancora trovato la cura giusta per questo problema, ti suggerisco di provare con una crema a base di Aesculus. L’ippocastano è, infatti, un’ottima cura per la congestione venosa e per le emorroidi dolorose.

 

Omeopatia

Tutti i rimedi descritti qui sotto, possono essere usati a 5CH, 5 granuli da sciogliere sotto la lingua, fino a tre – cinque volte al giorno.

 

Thuya

Questo rimedio è indicato nel disturbo urinario frequente, anche con urinocoltura negativa. Usalo soprattutto se soffri di una cistite che cronicizza dopo trattamenti farmacologici (antibiotici, cortisonici, estroprogestinici) e se hai tendenza a vaginiti, cistiti, leucorree croniche.

 

Aconito

È assolutamente indicato nelle prime fasi della cistite, soprattutto se il responsabile è un improvviso colpo di freddo. Se preso subito blocca l’insorgenza dei sintomi urinari.

 

Cantharis

La Cantaride è per eccellenza il rimedio omeopatico di cistite, per lo stimolo insopportabile e per tutte le volte che si corre in bagno per nulla.

Adatto anche in presenza di lombalgia e dolore in sede di proiezione renale, con violenti bruciori e dolore durante e dopo la minzione e per urine emesse goccia a goccia con grande difficoltà e bruciore.

 

Staphysagria

Questo rimedio è il migliore in assoluto per le cistiti da causa particolare, come quelle che rimangono dopo un post rapporto sessuale, con una sensazione di piccoli taglietti tutto intorno alla zona genitale.

È utilissimo anche quando si torna a casa dall’ospedale, dopo la cistite da catetere urinario.

Potrebbe Interessarti Anche:

Vampate Di Calore

 

A Domani Con La Prossima Guida 🙂